Fabriano: urinare su un muro gli costa oltre 3 mila euro di multa

L'uomo è stato sorpreso vicino a un locale da dove era appena uscito. Altri due ragazzi sono stati multati per ubriachezza molesta. Inoltre, non mancano le denunce per guida in stato di ebbrezza. I controlli da parte dei carabinieri della compagnia cittadina

Carabinieri (foto d'archivio)
Carabinieri (foto d'archivio)

FABRIANO – Urina su un muro, i carabinieri lo multano per 3mila euro. Altri due ragazzi sono stati multati per ubriachezza molesta. Inoltre, non mancano le denunce per guida in stato di ebbrezza, con in aggiunta denuncia per minaccia a Pubblico ufficiale. È stato un fine settimana intenso di controlli per i carabinieri della Compagnia di Fabriano. Il tutto per garantire la massima sicurezza dei residenti e prevenire le cosiddette stragi del sabato sera.

Nella notte fra sabato e domenica scorsi, i carabinieri del Nucleo Radiomobile della Compagnia di Fabriano hanno effettuato molteplici interventi tutti riconducibili alla cosiddetta movida cittadina. Il caso più eclatante è sicuramente quello che ha visto protagonista un uomo che è stato sorpreso mentre effettuava bisogni fisiologici su di un muro vicino a un locale da dove era appena uscito. Questo suo bisogno fisiologico gli è costato caro. Infatti, i militari lo hanno sanzionato con una molta di oltre 3 mila euro.

Ma non è finita qui. Sempre nel centro storico di Fabriano, sono stati contravvenzionati anche un ragazzo e una ragazza per ubriachezza molesta. Infine, i carabinieri di Fabriano hanno deferito in stato di libertà per guida in stato di ebbrezza, un uomo di 45 anni residente nella città della carta.

In un posto di controllo istituito dai militari lungo le vie principali della città, l’uomo è stato fermato e identificato mentre era alla guida della propria autovettura, una Fiat Panda. Si è proceduto all’esame con l’alcol-test. E i risultati non hanno ammesso repliche. Infatti, è risultato positivo all’accertamento alcolimetrico con un tasso pari a 1,79 g/l. La patente di guida gli è stata ritirata. Il 45enne, però, non ha gradito il controllo ed ha iniziato a minacciare i militari operanti. Alla denuncia per guida in stato di ebbrezza si è, dunque, aggiunta anche la denuncia per minaccia a Pubblico ufficiale.