Centro Pagina - cronaca e attualità

Fabriano

Fabriano: arrestato 20enne nordafricano per rapina

Vittime due donne di origine caraibica minacciate con un paio di forbici. I carabinieri della Compagnia cittadina, diretti dal Capitano Mirco Marcucci, risolvono il caso in poche ore

Una pattuglia dei carabinieri
Una pattuglia dei carabinieri

FABRIANO – Arrestato un nordafricano, 20enne, per rapina. Ha derubato due donne sotto minaccia di un paio di forbici. I carabinieri della Compagnia di Fabriano, diretti dal capitano Mirco Marcucci, riescono a risolvere brillantemente il caso.

I fatti risalgono a domenica scorsa, 18 ottobre. All’interno di un appartamento nell’immediata periferia di Fabriano si sono ritrovati un cittadino nordafricano, residente in città, con due giovani donne di origine caraibica. Hanno trascorso del tempo insieme. Prima di lasciarsi, l’uomo ha notato su un tavolino una cospicua somma di euro, alcune centinaia. Ha visto un paio di forbici, se n’è impossessato e le ha utilizzate per avvalorare la minaccia di violenza nei confronti delle due donne. A questo punto, le due ragazze, tenuto conto della folle determinazione dell’extracomunitario, si sono date alla fuga lasciando l’immobile. L’uomo ne ha approfittato per rubare non solo gli euro, ma anche altro denaro, circa 100 pesos, presenti nel portafoglio di una delle giovani.

Quest’ultime, intanto, avevano contattato i carabinieri della Compagnia di Fabriano. I militari si sono precipitati nell’appartamento, non trovando più il 20enne. La descrizione fornita dalle vittime, ha consentito ai carabinieri di restringere la ricerca a pochi soggetti, già conosciuti, con medesime caratteristiche somatiche e simili modus operandi.

Poco dopo, un passante, rinvenendo un telefono cellulare in un parco del centro di Fabriano, lo ha portato in caserma affinché si procedesse alla restituzione al legittimo proprietario. Sembravano due episodi senza collegamento e, invece, vi era, eccome. Infatti, il telefono cellulare apparteneva a una delle persone sospettate per la rapina, come si è evinto dalle indagini dei carabinieri. È stato, quindi, contattato e invitato a passare in caserma per la relativa restituzione.

L’uomo, ignaro di quanto stava accadendo, nella speranza di riappropriarsi del proprio telefono, è giunto in tutta fretta. Le due donne lo hanno immediatamente riconosciuto quale autore della rapina. A questo punto i militari hanno posto in essere gli accertamenti a riscontro e il 20enne è stato trovato in possesso della stessa somma di euro sottratta alle donne con banconote dello stesso taglio, per altro detenute all’interno degli slip, e inoltre della stessa somma sottratta in pesos, unitamente ad altri oggetti che si trovavano nell’immobile precedentemente denunciati.

L’autore del reato è stato quindi arrestato e, oggi, l’Autorità Giudiziaria ha convalidato l’arresto disponendo nei confronti dello stesso la detenzione domiciliare.