Centro Pagina - cronaca e attualità

Fabriano

Crescono i contagiati da Covid-19 a Fabriano e Sassoferrato

Nel comprensorio fabrianese si è, quindi, arrivati a 27 casi complessivi. Oltre 200 persone in quarantena suddivisi fra i cinque comuni di riferimento

L'ingresso del Pronto soccorso dell'ospedale di Fabriano

FABRIANO – Sale il numero dei positivi al Coronavirus a Fabriano e nel comprensorio. Ben tre nuovi tamponi positivi nella città della carta. Altri due anche a Sassoferrato. A Cerreto D’Esi, paese provato dalla scomparsa dell’88enne deceduto nella serata di ieri, 19 marzo, crescono le persone in isolamento. A Genga e Serra San Quirico, nessun caso di Covid-19 positivo. Le cinque persone contagiate si trovano attualmente fra il Pronto soccorso e la cosiddetta “covideria” dell’ospedale Engles Profili di Fabriano in attesa di essere trasferiti in presidi ospedalieri Covid-19 positivi o, se il loro caso clinico lo consentirà, nelle proprie abitazioni dove saranno costantemente monitorati dalle Autorità sanitarie con due telefonate al giorno.

«A Fabriano oggi si registrano altri 3 casi di positività al Coronavirus», annuncia ufficialmente il sindaco, Gabriele Santarelli. «La Regione sta aumentando il numero dei tamponi e ragionevolmente nei prossimi giorni avremo una contabilità maggiore dei casi», evidenzia il primo cittadino. Al momento, il contatore totale complessivo ufficiale a Fabriano è arrivato a quota 16. Le ultime persone ad ammalarsi sono tre uomini, due ultrasettantenni e un cinquantenne. Con l’aumento dei “positivi”, crescono ovviamente anche i numeri delle persone in isolamento fiduciario e/o forzato in città, si è di nuovo intorno alle 150 unità.

Anche a Sassoferrato, si sono registrati nuovi casi di Covid-19. Due, per l’esattezza. Il totale complessivo arriva, quindi, a 9 persone contagiate dal Coronavirus, inclusi i due deceduti: un 73enne e un 80enne. Anche nella città sentinate, sono uomini i due nuovi pazienti, si tratta di un pensionato 80enne legato ad altre due persone risultate positive nei giorni scorsi. E un commerciante fra i 40 e i 50 anni che aveva chiuso la sua attività ben prima delle disposizioni governative. Per quel che riguarda le persone in isolamento fiduciario e/o forzato, dovrebbero essere oltre 40.

A Cerreto D’Esi non si sono registrati nuovi tamponi positivi, quindi si è fermi a due, compreso l’88enne deceduto ieri sera, mentre risultano a oggi 17 persone sottoposte alla misura della quarantena domiciliare. Numeri simili fra Genga e Serra San Quirico. In isolamento, in tutto il comprensorio fabrianese, dovrebbero essere circa 200 persone.