Centro Pagina - cronaca e attualità

Fabriano

Coronavirus, ultimo giorno di screening gratuito per la tappa fabrianese

Nel primo giorno, 15 test positivi, pari allo 0,5% dei tamponi effettuati. Molti i posti ancora a disposizione, non è più obbligatoria la prenotazione

Screening al PalaGuerrieri di Fabriano

FABRIANO – Ultimo giorno di screening gratuito per la pandemia da Coronavirus al PalaGuerrieri di Fabriano. Ancora tanti i posti a disposizione e la decisione di invitare tutti ad andare anche senza prenotazione, come annunciano dal Comune. Intanto, per quel che riguarda i risultati del primo giorno, sono 15 gli asintomatici scovati grazie a questa iniziativa a cui sono interessati i residenti dei comuni di Fabriano, Sassoferrato, Genga, Cerreto D’Esi, Serra San Quirico e Mergo.

In attesa del report definitivo, ieri – 12 gennaio – altri 1.500 residenti del comprensorio fabrianese hanno deciso di sottoporsi al test del tampone rapido. Altrettanti sono prenotati per oggi, 13 gennaio, ultimo giorno della tappa dello screening regionale. Poiché i posti a disposizione sono molti di più, si è deciso di permettere a tutti coloro che sono interessati di presentarsi al PalaGuerrieri di via Gigli a Fabriano dalle 8:30 alle 13:30 e dalle 14:30 alle 19:30, anche se non si sono preventivamente prenotati.

Durante il primo giorno, sono stati 15 i soggetti risultati positivi al test, completamente asintomatici. Come da prassi, sono stati sottoposti al tampone molecolare e in attesa del risultato ufficiale, i sanitari li hanno invitati a porsi in isolamento fiduciario. Rispetto ai test effettuati nel primo giorno, la percentuale di positivi si attesta a circa lo 0,5%.

Organizzazione ottima per quel che riguarda lo screening approntato dalla Regione Marche. In media, ogni 15 minuti, ciascuna persona ha effettuato il tampone e conosciuto il risultato. Competenza e professionalità da parte dei sanitari, ottimo il servizio di controllo e ordine, grazie ai volontari della Protezione civile e alla sezione di Fabriano dell’Ordine di Malta. Certamente, visto il risultato conseguito dal sindaco Gabriele Santarelli di ottenere un raddoppio delle postazioni inizialmente previste, spiace constatare che la corsa alle prenotazioni da parte dei cittadini interessati, si sia via via fermata. Tanto da indurre alla decisione odierna di invitare a recarsi al Palais di Fabriano anche senza prenotazione. I posti a disposizione sono ancora circa mille.

Ieri pomeriggio, al PalaGuerrieri, si è anche recato il vescovo della diocesi Fabriano-Matelica, monsignor Francesco Massara. Un saluto ai medici e volontari che si sono messi a disposizione della cittadinanza. Una visita accolta con grande e gioia e soddisfazione da tutti.

screening di massa
Il vescovo Massara al PalaGuerrieri