Centro Pagina - cronaca e attualità

Fabriano

Coronavirus: sesto decesso a Fabriano, quarto guarito a Sassoferrato. Nessun nuovo contagio nel fabrianese

Per il secondo giorno consecutivo non aumentano i numeri di tamponi positivi nei comuni dell'Ambito 10. Ordinanza del sindaco Santarelli per la corretta consegna degli alimenti a domicilio

Sassoferrato

FABRIANO – Quarto guarito a Sassoferrato. Ma purtroppo, anche sesto decesso a Fabriano legato al Coronavirus. Il tutto compensato dal secondo giorno consecutivo da zero contagi da Covid-19 nei comuni dell’Ambito 10: Fabriano, Sassoferrato, Cerreto D’Esi, Genga e Serra San Quirico. Ordinanza del sindaco della città della carta sulle consegne a domicilio di alimenti da ristorazione.

L’emergenza Coronavirus è dunque ferma, anche oggi, per il secondo giorno consecutivo nel fabrianese. I numeri rimangono stabili circa i positivi nelle ultime 48 ore, e addirittura crescono – ma è una piacevole crescita – per quelli relativi alle guarigioni. La quarta a Sassoferrato. Si tratta di una donna che l’11 marzo scorso era risultata positiva al tampone dopo essere venuta a contatto con un altro Covid-19 positivo. È stata ricoverata e poi, dopo un breve passaggio in un’altra struttura ospedaliera per la degenza finale, questa mattina, 7 aprile, è finalmente rientrata nella sua abitazione.

Una giornata, dunque, contraddistinta da sentimenti contrastanti nel fabrianese, una guarigione e un decesso. Ma anche il secondo giorno consecutivo con zero nuovi positivi al Covid-19. A Fabriano si resta fermi a 79 casi positivi al Covid-19, inclusi 11 guariti ufficialmente e, purtroppo, sei decessi. Nessun paziente si trova attualmente all’interno della cosiddetta “covideria” dell’ospedale Engles Profili in attesa di essere trasferito in un presidio ospedaliero per Covid-19 positivi individuati dalla Regione Marche.

A Sassoferrato si è raggiunta la cifra dei 18 casi positivi, compresi tre decessi e, appunto, quattro guariti. A Cerreto D’Esi, si registrano tre casi accertati, incluso un decesso. A Genga, si rimane fermi a un caso. A Serra San Quirico vi è un positivo, ma solo nominalmente. Infatti, si tratta di un ospite della casa di riposo di Mergo con la residenza ancora nel paese. Complessivamente in quarantena nei cinque comuni del fabrianese sono circa 300 i residenti in isolamento fiduciario e/o forzato.

Per evitare qualsiasi forma di rischio diffusione del Covid-19, il primo cittadino di Fabriano, Gabriele Santarelli, ha approvato oggi l’ordinanza n. 44 con la quale ordina che la consegna a domicilio di alimenti da ristorazione deve essere rigorosamente svolta nel rispetto dei previsti requisiti igienico sanitari con riguardo a confezionamento, trasporto e consegna ed in particolare: la consegna degli alimenti deve avvenire tramite personale costantemente munito sia di guanti che di mascherine a copertura di naso e bocca; tale personale deve inoltre sempre assicurare, durante le operazioni di consegna, la distanza di sicurezza interpersonale di almeno un metro e l’assenza di contatti diretti. Previsti controlli della Polizia municipale e di tutte le forze dell’ordine presenti nel territorio, con rischio multe ai trasgressori che variano da un minimo di 400 a un massimo di 3mila euro.