Centro Pagina - cronaca e attualità

Fabriano

Coronavirus: quarta ondata sotto controllo nei cinque Comuni dell’Ambito 10

A Cerreto D’Esi riapre la scuola dell’infanzia dopo la positività di una collaboratrice a partire da domani 22 novembre. A Fabriano, Sassoferrato, Genga e Serra San Quirico, si mantiene alta la soglia di attenzione

FABRIANO – La quarta ondata della pandemia da Coronavirus fa sentire gli effetti anche nei cinque comuni dell’Ambito 10. A Cerreto D’Esi riapre la scuola dell’infanzia dopo la positività di una collaboratrice a partire da domani 22 novembre. A Fabriano, Sassoferrato, Genga e Serra San Quirico, si mantiene alta la soglia di attenzione. Mentre si continua a riflettere sull’andamento della campana vaccinale e non si escludono novità per quel che riguarda la sede, attualmente ubicata all’interno del centro commerciale Il Gentile, nei locali che hanno ospitato la sede decentrata dell’Ufficio delle Entrate, dopo il trasloco dal PalaFermi.

La situazione

Un caso di positività tra una collaboratrice della scuola dell’infanzia di Cerreto D’Esi ha fatto scattare la chiusura del plesso che nel corso di questa settimana è stato sanificato. «Dopo gli ultimi aggiornamenti avuti dal dirigente scolastico, si comunica che a seguito della positività covid-19 riscontrata di una collaboratrice venerdì 12 novembre, gli alunni e tutto il personale docente e non, presente in quella data, sono in quarantena fino al 22 novembre», conferma il sindaco, David Grillini, confermando che i positivi al covid sono inferiori a 5. A Fabriano, a ieri, vi sono 26 positivi e 76 in quarantena, con positivi in aumento rispetto alla scorsa settimana di 4 unità. A Sassoferrato, dopo alcune settimane, non ci sono casi di positività al covid-19, ma solo cinque persone in quarantena. Idem Genga: nessun positivo al Coronavirus e solo 3 persone in quarantena. A Serra San Quirico, invece, i positivi sono inferiori a cinque unità e 6 le persone costrette alla quarantena. Una situazione, dunque, che è costantemente monitorata anche se sembra essere ancora abbastanza sotto controllo. «Per permetterci di continuare a tenere sotto costante controllo la pandemia», tutti i sindaci dei cinque comuni dell’Ambito 10 continuano a raccomandare il rispetto delle normative in vigore.