Centro Pagina - cronaca e attualità

Fabriano

Coronavirus: primo caso positivo a Genga. Altri tre a Fabriano

Il giovane gengarino si trova a casa, in costante contatto con le Autorità sanitarie. Sale il numero delle persone in quarantena, circa 300 nel comprensorio dell'Ambito 10

Genga
Genga

FABRIANO – Un caso positivo al Coronavirus a Genga. Si tratta di un giovane che vive solo e che aveva qualche decimo di febbre da alcuni giorni. È stato convocato per l’effettuazione del sistema del tampone drive-thru all’esterno del PalaGuerrieri di Fabriano. Oggi, la conferma della positività. Considerando il suo stato di salute attuale, il giovane si trova nella sua abitazione, costantemente monitorato dalle Autorità sanitarie, attraverso periodici contatti telefonici.

Con la positività al Covid-19 di Genga, tutti i comuni del comprensorio fabrianese sono stati intaccati dal Coronavirus. Sul fronte nuovi contagi, da registrare altri tre casi di positività a Fabriano. Il totale complessivo in città è ora salito a 76 casi positivi al Covid-19, inclusi otto guariti ufficialmente e, purtroppo, cinque decessi. Nessun paziente si trova attualmente all’interno della cosiddetta “covideria” dell’ospedale Engles Profili in attesa di essere trasferito in un presidio ospedaliero per Covid-19 positivi individuati dalla Regione Marche.

A Sassoferrato nessun nuovo caso e, dunque, il totale complessivo rimane fermo a 17, compresi tre decessi e un guarito. A Cerreto D’Esi si rimane fermi a due casi accertati, incluso un decesso. A Genga, come detto, un caso. A Serra San Quirico vi è un positivo, ma solo nominalmente. Infatti, si tratta di un ospite della casa di riposo di Mergo con la residenza ancora nel paese. Complessivamente in quarantena nei cinque comuni del fabrianese sono circa 300 i residenti in isolamento fiduciario e/o forzato.

A Fabriano, il sindaco Gabriele Santarelli, ha annunciato l’intensificazione dei controlli da parte delle forze dell’ordine presenti in città. «Io stesso oggi pomeriggio, venendo in ufficio, ho visto poche persone. Ma purtroppo sono stato costretto a riprendere alcuni ragazzi che stavano giocando nel parco di via Profili e altri nel parcheggio di un palazzo. Sono comportamenti irresponsabili e poco rispettosi nei confronti di coloro che stanno rispettando le regole». Il primo cittadino fabrianese ha, quindi, ricordato che tutti i parchi sono chiusi, come da ordinanza governativa.