Centro Pagina - cronaca e attualità

Fabriano

Coronavirus: nei comuni dell’Ambito 10, timidi segnali di discesa della curva

A Fabriano, Sassoferrato, Cerreto D’Esi, Genga e Serra San Quirico, i nuovi positivi complessivi, nella scorsa settimana, sono stati meno di 200, in discesa rispetto ai sette giorni precedenti

FABRIANO – Primi timidi segnali di discesa nel numero degli attualmente positivi al Coronavirus nei cinque comuni dell’Ambito 10: Fabriano, Sassoferrato, Cerreto D’Esi, Genga e Serra San Quirico. Segno che il perdurare del territorio all’interno della zona rossa inizia a produrre gli effetti sperati. Infatti, rispetto alla scorsa settimana, si è scesi sotto la soglia dei 200 positivi positivi complessivi.

A Fabriano i numeri dall’inizio della pandemia sono 1.830 casi accertati: 392 attualmente positivi, 1.384 guariti e, purtroppo, 54 decessi. In quarantena e/o isolamento fiduciario ci sono 611 fabrianesi. Un aumento improvviso dopo che si erano, invece, registrati giorni di calma, a questo punto, apparente. All’ospedale Engles Profili ci sono 6 persone attualmente ricoverate nei posti letto approntati nel nuovo reparto Covid+ a bassa intensità aperto nei locali dell’ex Hospice.

A Sassoferrato si conferma la discesa, con 14 guarigioni in più. Dall’inizio della pandemia di Covid-19 nella città sentinate sono 450: 88 attualmente positivi, 355 guariti e 7 decessi. A questi si aggiungono 159 persone sottoposte a quarantena fiduciaria. Preoccupa molto ciò che sta accadendo a Cerreto D’Esi dove, nel giro di pochi giorni, sono state isolate le varianti inglese e brasiliana, e i nuovi positivi sono schizzati alle stelle, altri 3 negli ultimi giorni. Dall’inizio della pandemia sono 211 i casi di Coronavirus registrati: 95 attualmente positivi, 112 guariti e 4 decessi. Le persone in quarantena e/o isolamento fiduciario sono 130. «La curva sembra in una lenta stabilizzazione che ci fa sperare che il picco per la nostra città non sia lontano. Con un periodo di incubazione per le varianti di 15 giorni, gli effetti della zona rossa dovrebbero a breve farsi sentire positivamente sul numero dei contagi. In queste situazioni purtroppo è doveroso usare il condizionale perché basta una disattenzione per far partire un focolaio per cui le raccomandazioni che facciamo ai concittadini sono le stesse, non diamo nulla per scontato, dobbiamo rimanere concentrati quindi usiamo la mascherina, manteniamo la distanza di sicurezza ed evitiamo gli assembramenti», dichiara il sindaco, David Grillini.

Tornando ai numeri. A Genga, dall’inizio della pandemia sono 95 casi complessivi, di cui 14 gli attualmente positivi, 76 guariti e, purtroppo, 5 decessi. Le persone in isolamento fiduciario e/o quarantena sono 35. A Serra San Quirico, contagiato anche il sindaco Tommaso Borri, sta bene e continua a lavorare da casa. I numeri dall’inizio della pandemia da Coronavirus hanno fatto registrare 164 casi complessivi: 41 gli attualmente positivi, 121 guariti e due vittime. Sono 68 i serrani in isolamento fiduciario e/o quarantena.