Centro Pagina - cronaca e attualità

Fabriano

Coronavirus, nei comuni dell’Ambito 10 isolata la variante inglese e forti sospetti sulla presenza della brasiliana

L'appello dei sindaci di Fabriano, Genga, Sassoferrato, Serra San Quirico e Cerreto D'Esi: «Si invita tutti coloro che riscontrassero sintomi a isolarsi immediatamente e a contattare il medico di base per le indicazioni»

FABRIANO – Certezza della circolazione della variante inglese del Coronavirus nei cinque comuni dell’Ambito 10. Ma vi sono anche forti sospetti sulla presenza anche della variante brasiliana del Covid-19. L’appello dei sindaci, in una nota congiunta: Gabriele Santarelli per Fabriano, Maurizio Greci per Sassoferrato, David Grillini per Cerreto D’Esi, Tommaso Borri per Serra San Quirico e Marco Filipponi per Genga.

«Dagli esami di laboratorio effettuati a campione sui tamponi positivi dell’Ambito 10, precisamente i comuni di Fabriano, Sassoferrato, Cerreto D’Esi, Serra San Quirico e Genga, è stata isolata la variante inglese e ipotizzata con forte sospetto quella brasiliana del Covid-19», si legge nella nota congiunta dei primi cittadini. Le caratteristiche della variante inglese consistono in una maggiore trasmissibilità e maggiore gravità dei sintomi, mentre quella brasiliana presenterebbe maggiore trasmissibilità e potenziale propensione alla reinfezione.

«A fronte di quanto rappresentato – prosegue la nota- si richiama la cittadinanza al rigoroso rispetto delle consuete precauzioni di indossare correttamente i dispositivi di protezione e di sanificare regolarmente le mani, il rispetto del distanziamento interpersonale e le altre misure di precauzione che rappresentano la base dei comportamenti da tenere».

Ma, l’appello è rivolto anche a coloro che sono stati già vaccinati o che hanno contratto il virus e sono guariti. «Si invita tutti coloro che riscontrassero sintomi a isolarsi immediatamente e a contattare il medico di base per le indicazioni. La battaglia per sconfiggere il Covid-19 è ancora lunga e la sua efficacia passerà per la capacità di ognuno di noi di preservare la nostra salute e quella di tutti coloro che ci sono intorno», si conclude la comunicazione dei Sindaci dei cinque comuni dell’Ambito 10.