Centro Pagina - cronaca e attualità

Fabriano

Consorzio Frasassi: le prime parole della neo Presidente

Il complesso ipogeo sarà guidato da una donna per la prima volta, Concetta Bettarelli. Si lavora per la ripartenza, nella massima sicurezza, forse il 18 maggio

Grotte di Frasassi

GENGA – Il Consorzio Frasassi riparte con un Consiglio d’Amministrazione a tre. Una soluzione transitoria per permettere all’Ente che gestisce il complesso ipogeo delle Grotte di Frasassi di Genga di rimettere in moto la struttura e affrontare una stagione che, con tutte le limitazioni del momento, si andrà comunque ad approcciare. In videoconferenza l’Assemblea composta dal sindaco di Genga, Marco Filipponi, e dal presidente della Provincia Luigi Cerioni, si è riunita per nominare i componenti del CdA a seguito delle dimissioni del presidente Geniale Mariani e del consigliere Giuseppe Dominici. Si è optato per una soluzione transitoria confermando le nomine dei tre consiglieri rimasti in carica. Presidente è stata nominata Concetta Bettarelli, Lorenzo Burzacca sarà il vicepresidente e Marta Paraventi ricoprirà il ruolo di consigliere.

«Il primo passo è stato compiuto. Ora non resta che centrare il prossimo traguardo: rimettere in moto una struttura che rappresenta il volano turistico del territorio e della regione», le parole del sindaco gengarino, Marco Filipponi. Riaprire presto, ma nella massima sicurezza.

Il sindaco di Genga, Marco Filipponi

«Ci confronteremo con la Regione Marche e anche con le altre realtà turistiche per condividere opinioni e progetti. Siamo stati chiamati a sostenere una nuova e inaspettata sfida, e la risposta di Frasassi non è tardata ad arrivare», le parole della neo presidente Concetta Bettarelli, figlia di Nazzareno che insieme al primo presidente del Consorzio Coriolano Bruffa, fu tra gli artefici dell’apertura al pubblico delle Grotte di Frasassi.

Concetta Bettarelli

«Ricoprirò questo incarico ispirandomi proprio a mio padre», conferma. Per quel che riguarda le misure di sicurezza, infine, «ci confronteremo con la Regione per la stesura del protocollo di sicurezza, di certo ci sarà un ridimensionamento del numero di ciascun gruppo in visita per garantire il distanziamento sociale; Avremo fornitura di dispositivi di protezione individuale, guanti e mascherine, che dovrebbero essere comunque già in possesso di ciascun visitatore; si procederà con la sanificazione degli spazi; stiamo studiando un’integrazione uomo-tecnologia, con la guida sempre presente, ma che avrà come supporto la nostra App al fine di facilitare l’ascolto e l’esperienza della visita» conclude.

Lorenzo Burzacca

Il vicepresidente Lorenzo Burzacca assicura, infine, che si dialogherà al più presto con la Regione Marche. «In teoria si potrebbe riaprire il 18 maggio, ma aspettiamo conferma. Nel frattempo, ci interfacceremo con la Regione per partecipare alla stesura del protocollo di sicurezza, proponendo il nostro punto di vista e cercando di riaprire al più presto, ma nel massimo rispetto del distanziamento sociale».