Centro Pagina - cronaca e attualità

Fabriano

“Il ciclo dell’acqua”, la vittoria di due studentesse di Fabriano

Giorgia Censi, della Scuola Primaria Carlo Collodi, e Gaia Marasca, della Scuola Primaria Marco Mancini, hanno creato un disegno da primo posto nel concorso lanciato da Viva Servizi

FABRIANO – Sono due studentesse di Fabriano le vincitrici del concorso web “Il ciclo dell’acqua” dedicato ai ragazzi della scuola di primo grado lanciato da Viva Servizi. Giorgia Censi, della classe 3B della Scuola Primaria Carlo Collodi, e Gaia Marasca, della classe 4B della Scuola Primaria Marco Mancini, hanno diffuso attraverso la pagina Facebook didatticaviva.it un disegno sul ciclo dell’acqua. A decretare il successo è stato il maggior numero di “like” ottenuti.

L’ambito primo premio, un tablet 10” e una serie di libri di scienza, arriverà dunque a Fabriano. Un’occasione per coinvolgere le scuole e rendere le nuove generazioni consapevoli sull’utilizzo dell’acqua e, soprattutto, su come attuare quei comportamenti necessari per non sprecare l’oro blu, sempre più prezioso.

«Noi ci chiamiamo Viva Servizi, abbiamo un nome allegro e frizzante come voi – ha detto agli studenti il vice direttore Moreno Clementi – e con lo stesso vostro entusiasmo i nostri 360 dipendenti tutti i giorni si danno un gran da fare per portare acqua buona nelle vostre case, ridurre le perdite e preservare l’ambiente. Per far sì che il nostro lavoro porti frutto abbiamo però bisogno anche del vostro impegno e della vostra sensibilità. Lo studio l’approfondimento e la discussione su questi temi servono a creare quella irrinunciabile consapevolezza sull’uso responsabile dell’acqua e sulla necessità di non sprecarla. L’ampia partecipazione conferma che l’idea è piaciuta. I complimenti vanno a tutti i partecipanti anche se il premio va alle vincitrici che potranno condividerlo con i propri compagni di classe».

Una delle classi che ha partecipato al concorso

Viva Servizi è gestore unico di ambito del Servizio Idrico Integrato, secondo quanto previsto dalla Convenzione stipulata con l’Autorità N. 2 Marche Centro Ancona, su un territorio di 43 Comuni delle province di Ancona e Macerata, Fabriano compreso.

«Il ringraziamento – ha concluso Clementi – va anche alle insegnanti che raccolgono le nostre proposte e lavorano con i ragazzi su questi temi. Attraverso iniziative come queste cerchiamo di valorizzare e sostenere questa attività donando utili strumenti di conoscenza che consentano di proseguire il percorso da tempo avviato. Presente alle “incursioni a sorpresa” anche l’associazione Fosforo che ha fornito a Viva Servizi il suo prezioso contributo scientifico».