Centro Pagina - cronaca e attualità

Fabriano

Comitato cittadino, striscione appeso in piazza del Comune per lanciare l’appello: “Aprite Pediatria”

Protagonisti dell’iniziativa, gli aderenti al Comitato cittadino a difesa dei Servizi Ospedalieri, fra i quali il capogruppo di Associazione Fabriano Progressista, Vinicio Arteconi

Lo striscione

FABRIANO – “Aprite Pediatria”, questa la scritta in uno striscione appeso al balcone di Palazzo Chiavelli in piazza del Comune a Fabriano, ex sede del Consiglio comunale cittadino, e ora danneggiato dal sisma dell’agosto-ottobre 2016. Protagonisti dell’iniziativa, gli aderenti al Comitato cittadino a difesa dei Servizi Ospedalieri, fra i quali il capogruppo di Associazione Fabriano Progressista, Vinicio Arteconi.

La dichiarazione

“Un messaggio eloquente ed allo stesso tempo perentorio: “Aprite Pediatria”. La richiesta quasi esasperata è quella lanciata da tutti i bambini ed i genitori del territorio fabrianese e dei comuni limitrofi. Della realizzazione dello striscione e dell’intesa con il Comune di Fabriano per l’affissione, per la quale si ringraziano il Sindaco ed i dipendenti comunali, se ne sono occupati i membri del Comitato per la riapertura di Pediatria”, si legge in una nota. “La richiesta espressa è semplice come lo sarebbe la soluzione – dicono i membri del Comitato – poiché il numero dei pediatri nell’Area Vasta 2 è aumentato rispetto al periodo in cui il Reparto è stato chiuso nel nostro ospedale, perciò basterebbe redistribuirli equamente tra gli ospedali di Senigallia Jesi e Fabriano. L’obiettivo del Comitato stesso non è più solo quello di rimediare alla chiusura di Pediatria, la quale è avvenuta secondo principi sociali e legali ingiusti; ma di impedire lo svuotamento progressivo degli altri reparti dell’Ospedale di Fabriano e quindi l’impoverimento dell’intera Struttura Sanitaria. Le nuove sale chirurgiche sono un buon auspicio, ma la progressiva diminuzione del personale sanitario ed amministrativo ha diminuito l’efficienza dell’ospedale a danno della salute di tutti. Le rivendicazioni per il diritto alla salute hanno il sapore della giustizia sociale e la collaborazione di tutta la cittadinanza, nonché delle istituzioni politiche, è fondamentale per riuscire a raggiungere l’obiettivo di un futuro migliore per la nostra bellissima città”, si conclude la nota del Comitato cittadino a difesa dei Servizi Ospedalieri.