Centro Pagina - cronaca e attualità

Fabriano

Elezioni a Cerreto D’Esi, il Pd cerca un fronte comune con le altre opposizioni

Per sbarrare la strada ad un Porcarelli bis, lettera aperta ai consiglieri di minoranza David Grillini, Sandro Cimarossa, Daniela Carnevali, Marco Zamparini, con la benedizione della segreteria provinciale dei Democrat

Cerreto D'Esi
Cerreto D'Esi

CERRETO D’ESI – Il Partito Democratico di Cerreto D’Esi rompe gli induci e indirizza una lettera aperta ai consiglieri di minoranza David Grillini, Sandro Cimarossa, Daniela Carnevali, Marco Zamparini, per proporre un possibile fronte comune in vista delle elezioni comunali della prossima primavera. Il tutto per sbarrare la strada a un Giovanni Porcarelli bis che sicuramente si ricandiderà per la poltrona di primo cittadino.

«In quanto rappresentanti delle forze politiche di minoranza, in questi anni vi siete battuti, così come abbiamo fatto noi, contro i ritardi e le scelte sbagliate che la giunta Porcarelli ha portato avanti. Nel merito di molte questioni, c’è una convergenza di opinione ma, più che mai, sia noi che voi, condividiamo il fatto che la giunta Porcarelli sia inadeguata, inefficiente e pericolosa per il futuro del paese», l’incipit della lettera aperta firmata Democrat.

«Possiamo essere divisi su questo o su quel problema, ma non sulla visione di fondo per il futuro di Cerreto D’Esi: la necessità di realizzare una svolta. La richiesta di un’alternativa a Porcarelli ci viene direttamente dalla popolazione cerretese, stanca dei metodi e delle scelte compiute in questi anni dal Sindaco. Dar corpo e concretezza alle aspirazioni per un futuro diverso è compito nostro e delle forze politiche che rappresentiamo: sarebbe un grave errore non ascoltare questo richiamo accorato e non realizzare un fronte unito e compatto in grado di contrastare Porcarelli».

Da queste considerazioni, la proposta: «Vi chiediamo di valutare la possibilità di iniziare una serie di incontri che, partendo dai punti programmatici, possa creare la compattezza tra tutte le forze di opposizione in grado di offrire un’alternativa credibile agli occhi dei cerretesi. Marciare divisi è il più bel regalo che si possa fare a questo Sindaco. Con la speranza di un vostro positivo riscontro, siamo disponibili a concordare la data di un primo incontro». Si attendono risposte.

A dar manforte a questa linea del Pd di Cerreto D’Esi, la segreteria provinciale del partito attraverso la numero uno Sabrina Sartini «che sostiene lo sforzo del circolo per avviare una fase politica e amministrativa nuova e alternativa all’attuale direzione della giunta Porcarelli. Il rilancio del Comune passa per una visione alternativa che veda nella ricostruzione di una “Comunità” il suo baricentro, attenzione all’ambiente e alla formazione dei giovani, procedendo il più celermente possibile alla ricostruzione degli edifici scolastici senza “farsi distrarre” dall’acquisto dei terreni. Queste sono alcune proposte che possono essere il punto di incontro programmatico per un ampio schieramento pluralista e riformista», si conclude la nota.