Centro Pagina - cronaca e attualità

Fabriano

Cartiere Miliani: Pd e sindacati chiedono ai nuovi proprietari che si salvaguardino i livelli occupazionali

Questo quanto scaturito dall’incontro di ieri, 28 dicembre, fra il segretario della sezione di Fabriano del Partito Democratico, Francesco Ducoli, e le Rsu unitarie dell'azienda, pochi giorni dopo la firma sul contratto preliminare di vendita del Gruppo Fedrigoni, proprietario delle storiche cartiere fabrianesi, da parte del fondo di private equity statunitense Bain Capital

Francesco Ducoli
Il segretario della sezione di Fabriano del Pd, Francesco Ducoli

FABRIANO – Salvaguardare i livelli occupazionali. Questo quanto scaturito dall’incontro di ieri, 28 dicembre, fra il segretario della sezione di Fabriano del Partito Democratico, Francesco Ducoli, e le Rsu unitarie delle Cartiere Miliani. Un incontro che fa seguito alla notizia della firma sul contratto preliminare di vendita del Gruppo Fedrigoni, proprietario delle storiche cartiere fabrianesi, e il fondo di private equity statunitense Bain Capital.

«Abbiamo avuto il piacere di incontrare come Partito Democratico di Fabriano le Rappresentanze Sindacali Unitarie delle Cartiere Miliani, anche in ragione degli eventi che stanno susseguendosi in questo periodo, dalle difficoltà inerenti il venir meno di talune commesse, alla più recente proposta di acquisizione del Gruppo Fedrigoni da parte di un fondo di investimento internazionale. È stato condiviso da tutti i presenti il grande valore in termini di occupazione, storicità e ricchezza industriale che le Cartiere rappresentano per il territorio fabrianese: tutti aspetti che dovranno essere salvaguardati anche dal nuovo assetto proprietario», si legge nella nota a firma del segretario democrat.

«La principale preoccupazione sollevata da parte di tutti, è stata comunque quella della salvaguardia dell’occupazione: è chiaro che, per Fabriano, la priorità è quella che l’attività delle Cartiere rimanga radicata nel territorio, e che vengano predisposte idonee garanzie occupazionali, perché il mutamento di proprietà possa avvenire nel modo più efficiente, tutelando il grande valore e le importanti professionalità di coloro che lavorano ed hanno lavorato per fare del marchio “Fabriano” un brand conosciuto in tutto il mondo».

L’attenzione del Partito Democratico, come anche quella delle forze sindacali, «rimarrà sempre alta sul futuro delle Cartiere, convinti che la nostra manodopera e la nostra ricchezza storico – industriale rappresentino la base più solida per la crescita del comprensorio; sarà nostro impegno cercare in ogni modo possibile di essere al fianco dei lavoratori e dei sindacati, al fine di garantire, quale primo e principale obiettivo – si conclude la nota – il mantenimento dei livelli occupazionali».