Centro Pagina - cronaca e attualità

Fabriano

Caritas diocesi Fabriano-Matelica in aiuto delle famiglie meno abbienti

Progetto “Scuola & Dignità”, un plafond di 15mila euro per le famiglie meno abbienti per l'acquisto di libri scolastici e materiale di cancelleria

Don Marco Strona e monsignor Francesco Massara

FABRIANO – La Caritas della diocesi di Fabriano-Matelica vara il progetto “Scuola & Dignità”, un plafond di 15mila euro per le famiglie meno abbienti per acquisto libri scolastici e materiale scolastico di cancelleria. «La scuola è un luogo di incontro. Perché tutti noi siamo in cammino, avviando un processo, avviando una strada. E ho sentito che la scuola – l’abbiamo sentito tutti oggi – non è un parcheggio. È un luogo di incontro nel cammino. Si incontrano i compagni; si incontrano gli insegnanti; si incontra il personale assistente. I genitori incontrano i professori; il preside incontra le famiglie, eccetera. È un luogo di incontro”, queste sono alcune delle parole di Papa Francesco pronunciate durante il discorso al mondo della scuola italiana del 10 maggio 2014. Parole che ci hanno illuminato e ispirato, decidendo di promuovere questo progetto e impegnandoci, anche quest’anno, a supportare le famiglie, in stato di necessità, per l’acquisto dei libri di testo e materiale scolastico di cancelleria», dichiara il direttore, don Marco Strona.

Il progetto

Verranno messi a disposizione 15.000 euro di cui 12.500 per l’acquisto di libri scolastici: 100 euro a figlio/a) per le famiglie residenti nei comuni della diocesi (Fabriano, Matelica, Sassoferrato, Cerreto D’Esi, Genga), il cui Isee sia pari o inferiore a 9.360 euro. Saranno inoltre messi a disposizione 2.500 euro per l’acquisto di materiale di cancelleria (quaderni, colori, penne ecc..), che sarà distribuito presso l’Emporio della Carità che si trova nella sede della Caritas diocesana a Fabriano. Ogni oggetto avrà un punteggio, come il resto del materiale che generalmente viene distribuito all’Emporio. «Chiunque sia interessato/a ad usufruire dei fondi disponibili, deve recarsi presso il Centro di Ascolto della Caritas diocesana durante gli orari di apertura (lunedì-martedì-mercoledì-venerdì: dalle 9 alle 12), portando tutta la documentazione necessaria. Lì verranno poi fornite altre indicazioni più specifiche. Il progetto avrà termine con l’esaurimento dei fondi disponibili», conclude don Marco Strona.