Centro Pagina - cronaca e attualità

Fabriano

La Ristopro Fabriano è pronta a ricevere la Rennova Teramo

Seconda giornata di campionato di serie B. Il coach Pansa: «Servirà un’altra prova di carattere». Il play/guardia Marulli: «Il nostro è un girone molto equilibrato»

Todor Radonjic ala della Ristopro Fabriano mentre va a schiacciare nel match vinto martedì sera a Montegranaro (foto di Marco Teatini)

FABRIANO – E’ in arrivo la seconda giornata del campionato di serie B e con essa l’esordio casalingo per la Ristopro Fabriano domani – domenica 6 dicembre – al PalaGuerrieri con la Rennova Teramo (ore 18, match a porte chiuse, diretta gratuita sul canale Lnp Pass).

Entrambe le formazioni hanno vinto la prima giornata: la Ristopro a Montegranaro (65-76), Teramo in casa con Civitanova (77-71), quindi si tratta già di un match che potrà determinare un primo “mini” allungo nel gironcino C2, in cui si disputeranno anche i match Jesi-Ancona, Giulianova-Montegranaro e Civitanova-Roseto.

«Il nostro girone è molto equilibrato e con ogni partita a sé – commenta il play/guardia fabrianese Roberto Marulli. – Mi piace, perché ci si gioca tutto in poche partite: i passi falsi si pagano caro, essendoci meno gare i due punti valgono tantissimo. È chiaro che poi non finisce qui e dovremo affrontare le compagini dell’altro girone, ma a quello penseremo più avanti; al momento dobbiamo affrontare delle squadre toste e sono sicuro che sarà un campionato molto equilibrato, a me fa molto piacere giocare partite importanti perché ci fanno bene».

La partita di domani, dicevamo, è con la Rennova Teramo. La buona notizia in casa Ristopro è la negatività di tutti i tamponi, dato fondamentale – quest’anno – per poter approcciare qualsiasi tipo di analisi pre-gara. Ma, certo, i cartai non hanno ancora risolto le problematiche legate al lungo stop forzato di molti propri giocatori nel corso degli ultimi venti giorni. «C’è molto disequilibrio di condizione fisica tra i nostri – commenta alla vigilia il coach biancoblù Lorenzo Pansa – e questo è un particolare su cui dovremo lavorare a livello atletico dalla prossima settimana. Intanto, affrontiamo Teramo puntando sul carattere che ci ha consentito di vincere a Montegranaro».

Di fronte ci sarà la squadra abruzzese di coach Simone Stirpe. «Un team che ha spiccate individualità, giocatori di talento, molti di impronta locale che quindi ci tengono a far bene per la loro città – descrive gli avversari il tecnico fabrianese. – Noi dovremo essere bravi a non accettare i loro ritmi, ma a imporre il nostro, almeno quello che possiamo proporre in questo momento».

Fra i teramani, all’esordio, si è particolarmente distinto l’ex faentino Tiberti (che ne ha scritti 25), ma attenzione anche al veterano Gatti, alla qualità di Serroni e all’estro di Di Bonaventura.

Coach Pansa, guardando alla propria squadra, ci tiene a sottolineare infine un particolare. «In questi ultimi difficili venti giorni in cui abbiamo dovuto fare i contri con tante “quarantene” – dice – siamo rimasti in piedi grazie ai nostri ragazzi più giovani: si è rivelata fondamentale la scelta estiva della società di fare reclutamento anche esterno. Bravi i giovani a farsi trovare pronti».

La partita sarà arbitrata dai signori Andrea Fabiani di Livorno ed Edoardo Di Salvo di San Giuliano Terme (Pi).