Centro Pagina - cronaca e attualità

Fabriano

Fabriano e Cerignola di fronte, in quella che probabilmente sarà anche la sfida salvezza ai play-out

Domani (domenica 8 aprile) cartai e pugliesi in campo al PalaGuerrieri (ore 18) nella terzultima giornata di serie B, importante per stabilire la posizione nella griglia per non retrocedere. Entrambe sul parquet con un nuovo allenatore: da una parte Fantozzi e dall'altra Origlio

Il pubblico del PalaGuerrieri pronto come sempre a sostenere la Ristopro Fabriano (foto di Martina Lippera)

FABRIANO – Dopo una settimana di sosta per osservare le festività pasquali, torna il campionato di serie B di basket con la terzultima giornata che propone la delicata sfida in zona salvezza tra Ristopro Fabriano e Udas Cerignola.

L’appuntamento è per domani – domenica 8 aprile – al PalaGuerrieri di Fabriano (ore 18): sarà una gara carica di spunti di interesse.

In primis, dicevamo, il match è molto importante per disegnare la “mappa” della salvezza per entrambe le squadre. I cartai, infatti, hanno 18 punti in classifica, mentre i pugliesi seguono a quota 16.

Per la Ristopro Fabriano sarà fondamentale vincere per rimanere avanti al team di Cerignola, cosa che le consentirà di avere il vantaggio del campo nell’ormai probabile spareggio ai play-out tra le due squadre per restare in serie B. Dal canto loro i pugliesi – forti del successo all’andata per 72-64 – tenteranno il “colpaccio” al PalaGuerrieri per effettuare l’aggancio e girare la frittata dalla loro parte.

In ogni caso, strano destino per queste due squadre, che tanto hanno in comune. Hanno vissuto insieme, lo scorso anno, la promozione dalla serie C alla serie B, nel corso di questa stagione si sono barcamenate più o meno sempre nei bassofondi della graduatoria, lunedì 26 marzo entrambe hanno cambiato gli allenatori che le avevano guidate alla promozione (Fabriano ha preso Alessandro Fantozzi dopo le dimissioni di Daniele Aniello, Cerignola ha chiamato Agostino Origlio dopo aver sollevato dall’incarico Luigi Marinelli), domani si sfideranno in un match molto delicato, poi fra tre settimane quasi sicuramente si rincontreranno ai play-out in una serie al meglio delle tre partite al termine delle quali – giocoforza – una delle due sarà salva mentre l’altra ritornerà in serie C, “tertium non datur”.

Arbitreranno l’incontro i signori Claudio Borrelli di Cercola (Na) e Adriano Fiore di Scafati (Sa), quest’ultimo, uno dei due direttori di gara del discusso match perso dai cartai il 18 febbraio contro la Goldengas Senigallia (la partita, per intenderci, dei 31 falli a 11 contro la squadra fabrianese).

Prima della gara sarà effettuato un minuto d raccoglimento per ricordare Marco Solfrini, ex giocatore del Fabriano Basket tra il 1988 e il 1991, venuto improvvisamente a mancare il 24 marzo, in memoria del quale è stato realizzato anche in video commemorativo.