Il Saper fare di Fabriano nella mostra-vetrina della Confartigianato

Dalle terrecotte, ai tessuti e alla carta fatta a mano: sono 24 gli espositori, una rassegna di produzioni d’eccellenza lungo corso della Repubblica. Iniziativa organizzata nell'ambito dell'Annual Conference Unesco che prenderà il via il 10 giugno

Il momento del taglio del nastro

FABRIANO – Inaugurata ufficialmente a Fabriano la mostra “Le mani del sapere” rassegna di artigianato artistico ed eccellenze in esposizione nei locali di corso della Repubblica 50, il meglio dell’artigianato artistico di tutte le Marche. La mostra è realizzata da Confartigianato con la collaborazione della Regione Marche in occasione della Conference Unesco.  Dalle terrecotte, ai tessuti alla carta fatta a mano: sono 24 gli espositori, una rassegna di produzioni d’eccellenza.

«Confartigianato da anni ha intrapreso un percorso volto a sostenere il settore dell’artigianato artistico – ha detto il segretario generale di Confartigianato Imprese Ancona – Pesaro e Urbino Marco Pierpaoli – per difendere e valorizzare il ruolo e l’identità dei maestri artigiani, le loro botteghe, luoghi privilegiati di formazione, di trasmissione di valori e di educazione al bello. La mostra mercato “Le mani del sapere” è l’espressione del genio creativo dei nostri maestri.  In esposizione ci sono i manufatti delle aziende selezionate tra il miglior artigianato d’arte della nostra Regione».

Per Federico Castagna responsabile territoriale dell’Associazione, «ancora una volta Confartigianato vuole dimostrare il proprio impegno e offrire occasione di visibilità per un settore, l’artigianato artistico, che è nostro prezioso patrimonio storico».

I partecipanti alla conferenza stampa

Sulla stessa lunghezza d’onda, Sandro Tiberi, presidente del settore artistico di Confartigianato. «Le imprese artigiane sono il frutto di una tradizione artistica e produttiva secolare, depositarie di conoscenze materiali e immateriali, radicate nei territori di appartenenza».

Il sindaco di Fabriano Gabriele Santarelli ha detto che la città vuole diventare punto di riferimento per l’artigianato artistico e mettere a disposizione queste produzioni di pregio auspicando la creazione di uno spazio espositivo permanente, una vetrina della nostra migliore arte.

Marco Moscatelli, presente all’inaugurazione in rappresentanza dell’assessore regionale Emanuela Bora, ha ribadito come l’assessorato sia impegnato nella valorizzazione e nel sostegno all’artigianato artistico ed entro la prima metà di luglio sarà varato il progetto “bottega scuola” per la trasmissione dei mestieri artigiani alle nuove generazioni. Presente all’inaugurazione anche l’assessore Barbara Pagnoncelli e il curatore della mostra Stefano Pantaloni. La mostra mercato rimarrà aperta dall’8 al 16, il 22/23 e 29/30 giugno con orario  9:30-13 e 15-20.