Centro Pagina - cronaca e attualità

Fabriano

Atletica Fabriano, attività sempre in fermento

Oggi a Fabriano il "2° Memorial Roberto Del Brutto", mentre la lanciatrice del martello Sara Zuccaro vola in Ungheria con la Nazionale giovanile. Ad inizio settimana sopralluogo con il Comune per trovare una zona dove costruire la nuova area lanci. E intanto si attende l'ufficialità per la qualificazione delle donne in finale nazionale di serie B

Le lanciatrici fabrianesi Irene Rinaldi, Benedetta Dell'Osso e Sara Zuccaro

FABRIANO – C’è molta carne al fuoco in casa Atletica Fabriano. Oggi pomeriggio dalle ore 17, infatti, allo stadio “Mirco Aghetoni” di Fabriano si svolgerà il “2° Memorial Roberto Del Brutto”, un piccolo meeting di atletica dedicato al fondatore ed ex dirigente biancorosso, nonché ex presidente della Fidal Marche.

Sempre oggi, l’Allieva dell’Atletica Fabriano, la lanciatrice Sara Zuccaro, partirà per Gyor (Ungheria), per rispondere alla convocazione in Nazionale giovanile per le Olimpiadi Europee. Sara è alla ricerca di una gara di prestigio nel lancio del martello, di cui detiene il titolo italiano di categoria. Nonostante da alcune settimane sia alle prese con una distorsione alla caviglia, la Zuccaro emotivamente è annunciata in forma splendida, grazie anche all’adrenalina per un appuntamento così importante.

E a proposito di lanci, si sta facendo tangibile la volontà della nuova amministrazione comunale di dotare gli atleti di una idonea area, tanto che è previsto per l’inizio settimana un sopralluogo presso alcune zone della città al quale sono stati invitati a partecipare i dirigenti dell’Atletica Fabriano dal nuovo assessore allo sport Francesco Scaloni e dal responsabile dell’ufficio tecnico comunale Urbano Cotichella.

Infine, ma non in ordine di importanza – anzi – l’Atletica Fabriano è in attesa che la Federazione ripristini le classifiche definitive del Campionato di Società Assoluti, in base alle quali la squadra femminile biancorossa sarebbe in finale nazionale di Serie B con la 70esima posizione: si attendono solo i crismi dell’ufficialità.