Centro Pagina - cronaca e attualità

Fabriano

Area pedonale urbana a Fabriano, i dubbi di Forza Italia

Il capogruppo azzurro Olindo Stroppa, pur non dichiarandosi a priori contrario alla pedonalizzazione, propone alcune soluzioni alternative

Olindo Stroppa, capogruppo Forza Italia

FABRIANO – Area pedonale urbana a Fabriano e Pums (Piano Urbano della Mobilità Sostenbile), il pensiero del capogruppo di Forza Italia, Olindo Stroppa. «Chiariamo in primis un concetto, io non sono una di quelle persone contrarie alla chiusura al traffico dei centri storici, ma contemporaneamente non sono un estremista di queste misure», il suo incipit.

Per quanto riguarda il Pums, «non penso che la nostra città abbia una situazione del traffico da giustificare spese per tali studi. Siamo realisti, Fabriano non è Bologna o Roma, non ha problemi di ingorghi o incolonnamenti di auto, anche nelle ore di punta si riesce ad attraversare l’intera città in meno di 30 minuti. Sicuramente ci sono delle criticità, la prima l’incolonnamento del traffico causato dal semaforo in via Dante, sembra che ora verrà risolto con un ritardo di anni, in quanto la rotatoria era già stata stanziata dalla precedente amministrazione».

Seconda criticità i parcheggi: «c’è necessita di individuare nuovi parcheggi in prossimità del centro storico che potrebbero essere realizzati aumentando il numero di posti auto nel parcheggio in viale Moccia, realizzando parcheggi nell’area sottostante l’ospedale Engle Profili con la creazione di un percorso pedonale di poche centinaia di metri che lungo il fiume Giano conduca in centro, individuare una zona di parcheggio in zona borgo». Altra criticità, l’eccessivo traffico nelle vie interne (vicoli) del centro storico «che il più delle volte vengono usate dai non residenti come scorciatoie per attraversare la città, sarebbe quindi opportuno creare una zona ZTL riservata ai soli residenti all’interno delle mura lasciando liberi in entrata e uscita i varchi di corso della Repubblica, via Cialdini, via Ramelli via Fontanelle. Risolte queste tre semplici criticità il Pums secondo me non avrebbe senso e Fabriano diventerebbe una città fra le migliori in Italia a misura d’uomo».

Per quel che riguarda la chiusura h24 di corso della Repubblica, «secondo me in questo momento è una scelta scellerata, siamo in una grave crisi economica dove tutte le attività sono alla canna del gas, chiudere in questo momento sarebbe per molte di loro decretarne la chiusura. Ripeto io non sono contro la chiusura, ma prima di farla bisogna risolvere le criticità che ho sopra elencato, soprattutto quella dei parcheggi, non potrà essere autobus navetta a risolvere il problema. I fabrianesi non sono abituati ad usare i mezzi pubblici e farlo in un momento in cui per i contagi è sconsigliato salire su mezzi pubblici mi sembra assurdo». La soluzione migliore sarebbe «chiudere il varco di corso della Repubblica dalle 16 alle 6, non dalle 14. Ritengo opportuno togliere i parcheggi in piazza del Comune per renderla libera da auto in sosta e trasformare tutta piazza Garibaldi in parcheggio a disco orario togliendo gli stalli blu. Ho dato delle risposte sicuramente qualcuno non sarà d’accordo, l’importante è discuterne e cercare una soluzione comune», conclude il capogruppo di Forza Italia Fabriano, Olindo Stroppa.