Centro Pagina - cronaca e attualità

Fabriano

Arcevia: ordina online una fornitura di pellet, ma viene truffato. Denunciato un 23enne campano

I militari della stazione di Arcevia hanno anche denunciato un 50enne della zona che si è rifiutato di sottoporsi all'esame dell'etilometro

ARCEVIA – Ancora una denuncia per truffa. Vittima un 30enne di Arcevia che ha pagato 700 euro per una fornitura di pellet, mai consegnata. Grazie all’attività investigativa dei carabinieri della stazione locale, coordinati dai colleghi della Compagnia di Fabriano diretta dal capitano Mirco Marcucci, si è riusciti a dare un nome e un volto al truffatore: un 23enne della Campania, pluripregiudicato. Dovrà ora rispondere del reato di truffa.

Doppia denuncia da parte dei carabinieri della stazione di Arcevia, che dipende dalla Compagnia di Fabriano. La prima riguarda l’ennesima truffa perpetrata ai danni di cittadini. Nello specifico un 30enne residente ad Arcevia. Quest’ultimo, nel suo essere previdente e con l’obiettivo, soprattutto, di risparmiare, ha avviato una ricerca online per poter acquistare del pellet. In un sito specializzato si è imbattuto in un annuncio che gli permetteva di conseguire entrambi i propri obiettivi. Ha preso contatto con l’inserzionista e, dopo una rapida trattativa, ci si è messi d’accordo: una fornitura di pellet per 700 euro di costo. L’arceviese ha dato immediatamente corso alla propria parte dell’accordo effettuando il bonifico. Il secondo, no. Infatti, con il passare di alcuni giorni, nessun fattorino aveva bussato alla porta del 30enne per la consegna. Quest’ultimo ha provato a ricontattare più volte il venditore, ma l’utenza telefonica risultava disattivata e alle mail inviate, non arrivava mai risposta. L’amara realtà, era stato truffato. Si è rivolto ai carabinieri della stazione di Arcevia che, dopo indagini informatiche, sono riusciti a dare un nome e un volto al finto venditore, un 23enne della Campania, pluripregiudicato, che è stato denunciato per truffa.

La seconda denuncia, invece, riguarda un 50enne della zona che si è rifiutato di sottoporsi all’esame dell’etilometro. L’uomo è stato denunciato, gli è stata ritirata la patente e sequestrato il veicolo.