Centro Pagina - cronaca e attualità

Fabriano

Ancora un riconoscimento importante per la Ariston Thermo Group di Fabriano

Lo stabilimento cinese della multinazionale, presieduta da Paolo Merloni e fondata dall’ex ministro e senatore, Francesco Merloni, è stato premiato con la medaglia di bronzo World Class Manufacturing

L'interno dello stabilimento cinese della Ariston Thermo Group

FABRIANO – Lo stabilimento cinese della Ariston Thermo Group di Fabriano premiato con la medaglia di bronzo World Class Manufacturing. Ancora un importante riconoscimento per la multinazionale presieduta da Paolo Merloni e fondata dall’ex ministro e senatore, Francesco Merloni.

Lo stabilimento Ariston Thermo di Wuxi, città della provincia di Jiangsu nei pressi di Shanghai, ha superato con successo l’audit WCM conquistando la Medaglia di Bronzo del World Class Manufacturing, che corrisponde a 50 punti della scala WCM.

Dopo le medaglie conquistate nel 2017 dagli stabilimenti italiani di Osimo e Arcevia, si tratta del primo riconoscimento per uno stabilimento estero di Ariston Thermo Group. Wuxi, inaugurato nel 1996, impiega circa 445 dipendenti su una superficie totale di 64.630 mq e produce scaldacqua elettrici, caldaie e pompe di calore. Wuxi fa inoltre parte della seconda wawe di stabilimenti in cui nel 2012 Ariston Thermo ha deciso di applicare il metodo WCM.

Il World Class Manufacturing è una metodologia introdotta nel gruppo FCA nel 2005 e ispirata all’evoluzione dei principi del lean manufacturing, che offre un sistema integrato di strumenti standardizzati per l’organizzazione delle linee produttive tale da consentire un costante miglioramento in termini di produttività, sicurezza, performance ambientali e formazione delle persone.

«All’interno del Gruppo, il WCM si sta progressivamente trasformando in un linguaggio comune che permette di uniformare i processi in tutti gli stabilimenti in ogni parte del mondo, eliminando gli sprechi e migliorando la qualità, la produttività, la sicurezza, il rispetto per l’ambiente e il coinvolgimento delle persone», si legge nella nota diffusa dalla multinazionale di Fabriano.

La metodologia è attualmente operativa a livello globale in 13 stabilimenti di Ariston Thermo e sta aiutando a migliorare la produzione e la vivibilità all’interno dei vari siti produttivi.