Fabriano, l’amministrazione scommette sull’Artigianato e Remake

«Un percorso nuovo e interessante per Fabriano e per il comprensorio». Questo il pensiero del sindaco, Gabriele Santarelli, a pochi giorni dall’inizio della doppia manifestazione che si svolgerà dal 18 al 21 ottobre prossimi

L'assessore Pagnoncelli insieme agli organizzatori e borsisti
L'assessore Pagnoncelli insieme agli organizzatori e borsisti

FABRIANO – «Si tratta di una nuova scommessa che facciamo e lanciamo per Fabriano e per il comprensorio». Questo il pensiero del sindaco di Fabriano, Gabriele Santarelli, a pochi giorni dall’inizio della doppia manifestazione: Salone internazionale dell’Artigianato e Remake Festival che si svolgeranno dal 18 al 21 ottobre prossimi.

«Progetto realizzato grazie ai borsisti di Restart Face the work, un percorso nuovo e interessante. È una scommessa che facciamo, l’ennesima. Vorremo diventare il punto di riferimento per l’artigianato italiano e non solo, sulla scia della nomina di Fabriano a città creativa Unesco per l’Artigianato e le Tradizioni popolari», ha puntualizzato il primo cittadino.

«Si tratta di due eventi in uno: Salone Artigianato e Remake festival. Tanti gli appuntamenti di eccellenza, tutti gratuiti che riusciranno a incontrare i gusti di una larga fetta della popolazione, dai bambini ai giovani, dalle famiglie agli appassionati dei giochi a 360 gradi, passando per gli operatori nell’ambito del sociale. Un grazie alle associazioni che hanno collaborato e soprattutto ai borsisti Lorenzo Mondaini, Simona Salvatori, Teodora Gavioli, Costin Dragoi, Alessia Chierichetti, Leonardo Cimarra», ha evidenziato l’assessore Barbara Pagnoncelli, punto di riferimento del progetto per l’Amministrazione comunale.

Il Salone internazionale dell’Artigianato vedrà coinvolti 90 espositori, 20 dell’area Food, fra artigiani, hobbisti e creativi, provenienti dal territorio e da tutta la Regione. Museo della Carta e della Filigrana ospiterà artigianato tradizionale; San Benedetto: hobbisti e creativi; Pinacoteca: artigiani cna; Conce: mostra via Maestra Confartigianato.

«Giovedì 18 ottobre, alle 18 taglio, il taglio del nastro dello spazio di co-working e innovazione, Fhub. Quindi, ogni giornata avrà un tema che sarà sviluppato a 360 gradi cercando di migliorarsi, innovarsi e dare una nuova via di sviluppo a Fabriano. Tutti i laboratori sono gratuiti, ma occorre la prenotazione che si può effettuare tutti i giorni dalle 18 alle 20 all’Info point dell’evento che si trova a Palazzo Chiavelli, locali ex Urp. Oppure tramite i canali social», ha concluso la Pagnoncelli.

Marzio Sorrentino della Cna provinciale, «coniugare tradizione e innovazione non è semplice, dunque una sfida importante da vincere. Una manifestazione che rappresenta un nuovo inizio. L’artigianato tradizionale deve misurarsi con l’innovazione, entrare in contatto per crescere».

Sandro Tiberi e Federico Castagna della Confartigianato, «ci siamo impegnati fortemente perché ci crediamo molto a questa iniziativa. E i nostri iscritti hanno dato una risposta positiva molto ampia. Segnale di grande attenzione verso la categoria dell’artigianato che è stato, è e sarà, l’ossatura portante dell’Italia».