Centro Pagina - cronaca e attualità

Fabriano

Amandola lancia l’appello, Fabriano lo raccoglie e apre il museo della Carta a giovani studenti

Un gruppo di residenti nei monti sibillini, luoghi duramente colpiti dal sisma del 2016, ha creato una pagina Facebook dal nome “Un aiuto concreto per i sibillini”, dalla quale ha lanciato un appello per dare sollievo a tutti i piccoli che vivono quotidianamente ancora i disagi provocati dal terremoto

Il gruppo degli studenti di Amandola

FABRIANO – Una gita per i bambini del Parco colpiti duramente dal sisma dell’agosto-ottobre 2016, gli studenti di Amandola visitano il museo della Carta e della Filigrana di Fabriano.

Un gruppo di residenti nei monti sibillini, luoghi duramente colpiti dal sisma del 2016, ha creato una pagina Facebook dal nome “Un aiuto concreto per i sibillini”, dalla quale ha lanciato un appello per dare sollievo a tutti i piccoli che vivono quotidianamente ancora i disagi provocati dal terremoto del Centro Italia, come è stato ribattezzato.

Questo l’invito: «I bambini che frequentano le scuole del cratere spesso lo fanno in container o in strutture momentanee e in classi molto ridotte a causa delle mancate iscrizioni. La spensieratezza dei bimbi gli permette di affrontare tutto, ma vorremmo che ricordassero questo anno per le meravigliose cose fatte a scuola e alimentare in loro la gioia di trovarsi qui. Per questo lanciamo l’iniziativa Una gita per i bimbi del Parco».

Il Comune di Fabriano ha voluto raccogliere questo appello partecipando all’iniziativa “Una gita per i bimbi del Parco”. E l’assessore alla Cultura Ilaria Venanzoni ha preso accordi con una scuola di Amandola, Comune della Provincia di Fermo, ai piedi dei monti sibillini, in cui la popolazione è costretta a convivere ancora con i gravi danni del sisma. I giovani studenti dell’Istituto di Istruzione Superiore Omnicomprensivo partiti, ieri 7 marzo, da Amandola sono arrivati a Fabriano dove hanno potuto scoprire, accompagnati da una guida e dalla stessa Assessore Venanzoni, i segreti del Museo della Carta e della Filigrana.

«Gli studenti sono rimasti affascinati dal mondo della carta fatta a mano e pieni di curiosità hanno rivolto numerose domande al mastro cartaio Federico. Una bella iniziativa solidale grazie alla quale i ragazzi amandolesi hanno fatto un’esperienza indimenticabile, i loro sguardi curiosi e i sorrisi ne sono la più bella dimostrazione», si evidenzia in una nota diffusa dal Comune di Fabriano.