Black Friday Casa del Materasso
Black Friday Casa del Materasso
Centro Pagina - cronaca e attualità

Fabriano

Harley Davidson Route 76
Harley Davidson Route 76

Albero trancia i fili della corrente elettrica: danno alle cartiere Fedrigoni. Stop alla produzione e chiesta la cassa integrazione

Stop produttivo e aperta la cassa integrazione per 70 dipendenti del sito di Rocchetta Bassa. Nella giornata di domani l'incontro fra i sindacati di categoria e i responsabili dello stabilimento

Lo stabilimento di Rocchetta di Fabriano
Lo stabilimento di Rocchetta di Fabriano del Gruppo Fedrigoni

FABRIANO – Alcuni fili di tralicci della corrente elettrica sono stati tranciati a causa della caduta di un albero in località Rocchetta Bassa di Fabriano per il maltempo che ha imperversato nel comprensorio per tutta la giornata di ieri, 19 novembre. Nessun danno a persone, ma si rischia uno stop produttivo nel vicino stabilimento del Gruppo Fedrigoni, ex storiche Cartiere Miliani, a causa del danno alla linea elettrica privata delle cartiere. Probabile che il tutto possa essere risolto entro pochi giorni, ma ciò non esclude che si debba ricorrere all’apertura della cassa integrazione con causale “per eventi” almeno fino a martedì 22 novembre compreso. Nella giornata di domani è già stato calendarizzato un incontro fra i rappresentanti dei sindacati di categoria e i responsabili del sito produttivo fabrianese per fare il punto della situazione.

Una pioggia incessante caduta per tutta la giornata di ieri ha provocato alcuni danni anche nel fabrianese. In particolare alla linea elettrica. Infatti, un albero si è abbattuto, tranciandoli, su alcuni cavi elettrici della linea privata che alimenta lo stabilimento di Rocchetta Bassa di Fabriano del Gruppo Fedrigoni, causando un’interruzione nell’erogazione dell’energia elettrica. In questo sito si tagliano le bobine di carta in pacchetti di carta, per intenderci la carta Office, e si producono le carte da fotocopiatrice e di stampa tipo manifesti. Complessivamente sono 94 i dipendenti a lavoro su due turni, mattino e pomeriggio (notti escluse), sette giorni su sette. Ovviamente, a causa di questi danni alla linea elettrica, lo stop produttivo è immediatamente sopraggiunto. Secondo fonti sindacali si rischia un fermo produttivo fino almeno a martedì prossimo compreso. Per questo motivo si è prontamente fatto ricorso all’apertura della cassa integrazione “per eventi” a partire dal turno pomeridiano di oggi, 20 novembre.

L’ammortizzatore sociale dovrebbe coinvolgere una settantina dipendenti, escluse quindi alcune figure come i portieri, addetti alla manutenzione e anche una parte di coloro che seguono il magazzino all’interno dello stabilimento. Per fare meglio il punto della situazione, nella giornata di domani è stato convocato un incontro fra le Rsu dello stabilimento, i rappresentanti dei sindacati di categoria e i responsabili del sito produttivo di Rocchetta Bassa del Gruppo Fedrigoni.