Centro Pagina - cronaca e attualità

Fabriano

Al via a Fabriano la terza edizione di Digital Support, il saluto di Francesco Merloni

Ai nastri di partenza il percorso di formazione organizzato dalla Fondazione Aristide Merloni. Gli iscritti sono complessivamente 26, di cui 17 ragazze, che avranno lezioni per 26 settimane, compreso stage nelle aziende del territorio

FABRIANO – Ai nastri di partenza la terza edizione di Digital Support, il percorso di formazione organizzato a Fabriano dalla Fondazione Aristide Merloni. Gli iscritti sono complessivamente 26, di cui 17 ragazze. L’augurio di Francesco Merloni.

I 26 manager di domani sono tutti motivati, tanto che, alcuni di loro, hanno rinunciato a offerte di lavoro o preso un periodo di aspettativa pur di essere presenti a Fabriano e, quindi, poter partecipare alla terza edizione di Digital Support. Il percorso di formazione promosso dalla Fondazione Aristide Merloni e dalla Fondazione Marche sui temi del web marketing, in collaborazione con il Dipartimento di Management dell’Università Politecnica delle Marche e la Luiss Business School, e il patrocinio della Società Italiana Marketing, può certamente rappresentare il loro trampolino di lancio.

Salutando i corsisti, l’ex ministro Francesco Merloni, che di Fondazione Merloni e Fondazione Marche è il Presidente, è partito dalla sua esperienza concreta di imprenditore, sottolineando come puntare sulla trasformazione digitale «sia stata una delle chiavi del successo di Ariston e di tante altre aziende che in questi anni hanno retto alle pressioni del mercato. Vedo giovani attenti e capaci che tramite questa formazione potranno entrare nel mondo dell’economia».

Il vicepresidente di Fondazione Merloni, Gian Mario Spacca, ha raccontato come alla recente fiera della calzatura di Düsseldorf la manifattura digitale promossa dalle aziende danesi, abbia catalizzato l’attenzione dei principali operatori internazionali, mettendo ai margini i prodotti di paesi di antica tradizione come l’Italia.

Francesco Merloni all’inaugurazione del Corso

Mario Pesaresi, vicepresidente di Fondazione Marche, ha espresso la sua soddisfazione per la forte partecipazione femminile, paragonando l’ancora debole partecipazione femminile al mercato del lavoro come «andare su un ring con un braccio dietro la schiena». Oltre al saluto del Rettore di Univpm, Gianluca Gregori, i docenti del corso, Luca Marinelli e Sandro Giorgetti hanno incitato i partecipanti «a sviluppare una visione strategica dell’organizzazione aziendale e del ruolo del digitale in azienda: non solo le aziende marchigiane hanno bisogno di talenti, ma anche le grandi agenzie del centro-Nord, interessate a espandersi sul nostro mercato, chiedono interlocutori qualificati».

L’invito ai corsisti è quindi quello di essere determinati perché il digitale rappresenta l’acqua su cui navigheranno le aziende di domani. Si parte, fino a febbraio, complessivamente 26 settimane di corso, con lezioni intensive e poi con un inserimento in piccole e medie imprese del territorio, per sviluppare dei progetti di consulenza aziendale.