Centro Pagina - cronaca e attualità

Fabriano

A scuola con Cubetto, il piccolo robot in legno

L'associazione di volontariato La Scuola Siamo Noi ha acquistato e messo a disposizione dei bambini della scuola per l'infanzia Ciampicali di Fabriano il giocattolo studiato per introdurre i piccoli alunni alla logica della programmazione

Il robot Cubetto

ANCONA- Una bella sinergia quella che si è realizzata a Fabriano tra La Scuola siamo Noi Onlus, associazione di genitori, il Comitato Territoriale Fabrianese di Confindustria Ancona e IC Marco Polo di Fabriano a cui fa capo la scuola per l’infanzia Ciampicali.

L’associazione di volontariato La Scuola Siamo Noi con la raccolta del 5xmille ha acquistato e messo a disposizione dei bambini della scuola per l’infanzia Ciampicali, Cubetto, un piccolo robot realizzato in legno e in altri materiali adatti ai bambini, colorato e resistente, nato da un progetto di una startup inglese, Primotoys, che si propone attraverso il gioco di introdurre i bambini alla logica della programmazione.

Mercoledì 24 maggio i volontari dell’associazione hanno presentato il piccolo robot ai bambini, che insieme alle loro maestre hanno iniziato a giocare definendo per prima cosa le regole: sono stati loro a decidere come far muovere Cubetto su un bel tappeto colorato e pieno di cose. Dopo aver impartito le istruzioni, rappresentate da formine colorate (verde avanti, rosso destra ecc.) su una tavoletta in legno, pigiando un tasto Cubetto si è mosso secondo i comandi ricevuti.

«Confindustria sostiene da sempre l’innovazione nelle scuole primarie anche con altre iniziative come Eureka funziona! – ha affermato Morgan Clementi, Presidente del Comitato Territoriale Fabrianese di Confindustria Ancona – e ha scelto di affiancare anche il progetto “Cubetto” e il coding a scuola. Abbiamo toccato con mano l’entusiasmo dei bambini e anche il riscontro positivo sulle insegnanti, che hanno già intravisto i molti sviluppi delle attività didattiche che potranno realizzare. Crediamo che la collaborazione tra mondo dell’impresa e mondo della scuola, fin dai primissimi anni formativi sia essenziale per formare la futura classe imprenditoriale del nostro Paese. Lavorare sulla creatività, sull’innovazione, sulle nuove tecnologie è una delle strade maestre per preparare i nostri bambini al mondo del lavoro che li aspetterà da grandi».

Il progetto Cubetto si inserisce nell’iniziativa del Ministero dell’Istruzione “Programma il futuro” che ha l’obiettivo di introdurre nelle scuole italiane attività didattiche legate al pensiero computazionale e il coding, ovvero la programmazione informatica. Sul territorio l’iniziativa è stata progettata con il Dirigente, il prof. Antonello Gaspari, e con le insegnanti della scuola dell’infanzia.