Centro Pagina - cronaca e attualità

Cultura

Walkabout, nuova tappa di Sonia Antinori e Lucia Baldini a Portonovo

Walkabout, letteralmente “cammina intorno” è un racconto appassionante di viaggi, alla riscoperta del valore rituale del camminare

Sonia Antinori

ll Seebay Hotel di Portonovo (Ancona), venerdì 8 luglio ore 21,30 segna una nuova tappa di Walkabout, un progetto di Sonia Antinori e Lucia Baldini. L’evento, una produzione Malte, è realizzato con il sostegno di TrainArt – Consorzio Marche Spettacolo, e con il contributo di Ministero della Cultura e della Regione Marche.

Walkabout, letteralmente “cammina intorno”, nasce nel 2007, dopo un viaggio di Sonia Antinori in Australia, alla riscoperta del valore rituale del camminare, risalendo come gli aborigeni, le linee della propria genia alla ricerca del sé. L’esperienza del viaggio si intreccia strettamente con il vissuto personale e familiare di Sonia Antinori, fino a diventare, durante il lockdown, una strada alternativa al movimento reale: un viaggio del pensiero, un vagabondaggio della memoria. Il progetto si trasforma quando nel 2021 incontra l’arte di Lucia Baldini, fotografa di scena – fra teatro e danza. Si apre così una nuova fase di sperimentazione: cambiando il punto di vista, le visioni dei luoghi attraversati si riflettono sui corpi, disegnando una geografia umana e una mappa culturale. E in Walkabout il viaggio – come sequenza di non luoghi, territori che si attraversano in un processo di conoscenza – coincide con una geografia del corpo in cui il verbo trova eco nella forma. Parole e immagini creano analogie fra i luoghi narrati e il viaggio interiore che si manifesta sulla pelle.

Walkabout di Sonia Antinori e Lucia Baldini

Con TrainArt, il progetto europeo coordinato dal Consorzio Marche Spettacolo, Walkabout si trasforma ancora una volta, e nell’appuntamento di Portonovo presenta una nuova prospettiva. TrainArt – pensato per la crescita professionale di artisti e operatori culturali grazie ad un percorso formativo e allo scambio di buone pratiche in ambito artistico – crea occasioni per dischiudere una comunicazione ‘altra’ con un pubblico ‘altro’, coinvolgendo altri mondi, e Walkabout si inserisce in questo contesto, come azione pilota a cura dell’associazione culturale Malte, incontrando il non luogo per eccellenza, l’hotel, un luogo che appartiene a tutti e a nessuno, così come la terra.

Venerdì 8 luglio gli ospiti del Seebay Hotel saranno spettatori esclusivi e privilegiati di un percorso artistico fra performance e installazione. Un evento unico che vede al centro del progetto l’albergo come il luogo di passaggio, il più emblematico in assoluto del nostro stare sulla terra, cioè un luogo a cui non si è legati per sempre, un luogo che siamo chiamati o siamo invitati ad attraversare per breve tempo.