Scooter elettrici Civitanova Marche MENCHI
Scooter elettrici Civitanova Marche MENCHI
Centro Pagina - cronaca e attualità

Cultura

Garden Europa Azienda Florovivaistica
Garden Europa Azienda Florovivaistica

Vibrazioni del cuore e della terra

Al via Scosse, la rassegna teatrale a cura del Tnt di Jesi e L'Isola di Falconara. Si inizia sabato 18 con “Romeo è Giulietta”: un progetto tutto al femminile che mette insieme linguaggi e restrizioni del passato shakespiriano e dell'attualità dei giorni nostri

scosse rassegna tnt
Scosse rassegna tnt

JESI – Una rassegna teatrale dal titolo emblematico: “Scosse”. A cura dello Spazio Comune Tnt di Jesi e L’Isola di Falconara, la rassegna ambisce ad abbracciare il significato più ampio del termine. A partire dalle scosse della terra che hanno provato la nostra regione, all’imbarbarimento delle relazioni che scuote il nostro animo.

Il via alla rassegna è domani 18 febbraio, allo spazio di via Gallodoro ore 21.30, con “Romeo è Giulietta” di Yvonne Capece. La storia, chiaramente riferita al celebre amore shakespiriano tra due adolescenti, è interpretata da Giulia Bongi e Angela Fauzzi, per la produzione di (S)Bocco5. L’attrazione, la scossa, avviene in chat tra due ragazze adolescenti che devono fare i conti con le rispettive famiglie. L’umiliazione e il suicidio, temi attualissimi. Un ponte tra linguaggi, che parte da quello attuale delle chat, percorrendo le costrizioni del passato e mettendo in luce quelle del presente. Un progetto tutto al femminile grazie al video di scena di Federica Ruozi e il freestyle rap di Mc Nill. Lo spettacolo va in replica domenica 19 febbraio alle 17.30, prenotazione consigliata al numero 3408503462 o via mail all’indirizzo puc@hotmail.it) .

«Le scosse che vorremmo provocare vogliono essere cariche o ricariche d’energia vitale che il fatto teatrale sa provocare – spiegano gli organizzatori -. Ci siamo guardati intorno, vicino e lontano (per geografia e linguaggio) alla ricerca di una proposta che se meno organica non vuol certo mancare al dovere di un teatro schierato, schierato non certo dalla parte di mera rappresentazione ma dalla parte di un’ espressione partecipata di essere ed esseri critici verso il (buon) senso comune». La rassegna prosegue il 18 e 19 marzo con “La Linea Rossa”, il 22 e 23 aprile con “La soffitta di Odisseo”, il 20 e 21 maggio con “Il tempo di Agnese”.