Centro Pagina - cronaca e attualità

Cultura

Ascoli, al Ventidio Basso un’anteprima nazionale e il debutto alla regia teatrale di Piccioni

I due spettacoli in programma l'11 settembre e il 9 ottobre. La regia di Pierluigi Pizzi per un'opera di Tennessee Williams

ASCOLI – Un’anteprima nazionale ed il debutto stagionale alla regia di Giuseppe Piccioni. Questa l’invitante e gustosa anticipazione della stagione teatrale del teatro Ventidio Basso di Ascoli. Due residenze artistiche che prenderanno il via l’11 settembre prossimo, con il Massimo cittadino che diventerà luogo vivo ed abitato dagli artisti ed attori, che alla fine presenteranno al pubblico gli spettacoli allestiti.

Pierluigi Pizzi si confronta con Tennessee Williams

Il 21 settembre debutterà infatti in anteprima nazionale La dolce ala della giovinezza” del grande drammaturgo americano Tennessee Williams ( 1911-1983). Protagonista sul palco sarà Elena Sofia Ricci, che avrà una regia davvero di eccezione, quella di Pierluigi Pizzi, già acclamato direttore artistico al Macerata Opera Festival.

Un evento teatrale e culturale – con replica il 22 del mese- realizzato da Comune di Ascoli con Amat, Regione Marche e Ministero dei beni culturali – che lancerà la stagione invernale di prosa del Ventidio Basso. Ma che sarà seguito il 9 ottobre da un altro appuntamento degno di rilievo.

Filippo Timi e Lucia Mascino protagonisti il 9 ottobre

Con il regista ascolano Giuseppe Piccioni – reduce dalle fatiche del suo ultimo film girato proprio ad Ascoli in primavera – che è atteso dal debutto stagionale di Promenade De Santé di Nicolas Bedos. Piccioni dirigerà per l’occasione due interpreti ormai affermati nel mondo del cinema e dello spettacolo italiano: Filippo Timi (chi non ricorda la sua straordinaria interpretazione del giovane Mussolini nel film “Vincere” di Marco Bellocchio?) e Lucia Mascino, anconetana e 4 volte candidata ai Nastri d’Argento come migliore attrice in commedie di successo.

Debutto in prosa per il regista ascolano

L’allestimento dello spettacolo, dal 4 marzo sarà della compagna Marche Teatro : «È da un po’ di tempo che penso a un mio debutto nel teatro di prosa – spiega Piccioni -. Con l’aiuto di Monica Capuani, che cura la traduzione cerco un testo tra i nuovi drammaturghi in Europa per sottrarmi al richiamo rituale dei classici. Ho scelto Promenade de santé (Passeggiata di salute) di Nicolas Bedos per molti motivi. Il primo – sottolinea il regista – perché è un testo complesso, pieno di insidie e di possibili chiavi di lettura. Abbastanza aperto per poterne proporre una rappresentazione personale e l’ideale per un regista come me che ama lavorare con gli attori, che vede nel lavoro degli attori e con gli attori il cuore della propria ricerca, così come ho cercato di evidenziare nella mia esperienza cinematografica. Per questo ho scelto Lucia e Filippo con cui avevo già condiviso l’avventura di un film».

Exit mobile version