Centro Pagina - cronaca e attualità

Cultura

Ufficialmente aperta a Senigallia la grande mostra sulla fotografia di Robert Doisneau

Esposte a palazzo del Duca 50 foto dell'artista francese tra baci in strada, sguardi e volti, bambini di Parigi: rimarrà aperta fino al 2 settembre

A Senigallia la mostra “Robert Doisneau: le Temps Retrouvé”
A Senigallia la mostra “Robert Doisneau: le Temps Retrouvé”

SENIGALLIA – Presentata ufficialmente la mostra “Robert Doisneau: le Temps Retrouvé” allestita a palazzo del Duca che rimarrà aperta fino al prossimo 2 settembre. Si tratta di un’esposizione di oltre 50 scatti originali del celebre fotografo francese pioniere della street photography. Organizzata dal Comune di Senigallia in collaborazione con ONO arte contemporanea, l’Atelier Robert Doisneau e la Fondazione Cassa di Risparmio di Jesi, la mostra è uno degli appuntamenti di rilievo nel settore artistico e culturale con cui Senigallia si affaccia alla stagione turistica.

«Sono molto emozionato nell’aprire questa mostra – ha affermato il sindaco Maurizio Mangialardi – che si contraddistingue come un evento eccezionale, all’altezza di quella Senigallia Città della Fotografia ormai in procinto di essere riconosciuta ufficialmente dalla Regione Marche. Un evento che testimonia come grandi nomi e grandi esposizioni possono essere ospitate in un bel contenitore quale la città di Senigallia che regala emozioni uniche, grazie al suo forte legame con la fotografia e a nomi del calibro di Mario Giacomelli e del gruppo Misa. Oggi stiamo scrivendo è una pagina della storia della fotografia senigalliese».

L’esposizione allestita delle sale di palazzo del Duca crea un doppio percorso, cronologico e settoriale, per avere una panoramica dell’attività del fotografo francese dagli anni ’40 agli anni ’70 (anche se lui continuerà a scattare foto anche fino ai primi anni ’90). Attraverso le stanze si potranno quindi vedere le fotografie originali con cui ha immortalato scene ormai divenute famose in tutto il mondo, suddivise in tematiche molto care a Doisneau come la periferia, la guerra, gli artisti, i bistrots, la città, l’amore (tra cui il celebre bacio, tutt’altro che rubato) e l’infanzia.

Presentata a Senigallia la mostra “Robert Doisneau: le Temps Retrouvé”
Presentata a Senigallia la mostra “Robert Doisneau: le Temps Retrouvé”

«Con la mostra, spiega la curatrice Vittoria Mainoldi della ONO Arte Contemporanea – si mette in luce la contemporaneità di Doisneau, precursore delle attuali tendenze della fotografia di moda e pubblicitaria. Nonostante le apparenze, in molti suoi scatti non vi è nulla di casuale e “rubato”, molte infatti erano le immagini pianificate a tavolino fino all’ultimo dettaglio. Immagini che dissimulano: la realtà era messa in scena, anticipando lo stile fotografico contemporaneo. Uno stile che è capace di cogliere l’attimo quotidiano, altrimenti perso nello scorrere veloce del tempo, e di innalzarlo a simbolo».
La città, spesso la sua Parigi, i suoi abitanti, la strada, i luoghi pubblici, i bar e i ristoranti, diventano per la prima volta nella storia della fotografia non solo soggetti passivi ma anche attori della narrazione.

«Abbiamo aderito a questo progetto – aggiunge Matteo Mancini, vicepresidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Jesi – perché sappiamo ormai che le proposte che arrivano dal Comune di Senigallia sono sempre di alto profilo e contenuto».

Orari: dal 16 marzo al 2 giugno dal giovedì alla domenica e nei giorni festivi e prefestivi dalle 10 alle 13 e dalle 16 alle 20; dal 3 giugno al 2 settembre dal martedì alla domenica e nei giorni festivi e prefestivi dalle 17 alle 23 (lunedì chiuso).

Biglietti: l’ingresso intero sarà di 8 euro per i cittadini di età superiore ai 25 anni, l’ingresso agevolato invece sarà di 4 euro per i cittadini dell’Unione europea di età compresa tra i 18 e i 25 anni e per i docenti delle scuole statali, ridotto di 6 euro per i soci FAI, Touring, Coop Alleanza 3.0, Archeoclub d’Italia, ingresso agevolato 6 euro per i gruppi di visitatori formati da oltre venti paganti. L’ingresso infine sarà gratuito per tutti i cittadini appartenenti all’Unione Europea, di età inferiore a 18 anni e per gli iscritti alla Libera Università per Adulti di Senigallia.

È inoltre previsto l’ingresso cumulativo con la mostra Il Correggio ritrovato – La Sant’Agata di Senigallia, come segue: l’ingresso intero sarà di 10 euro per i cittadini di età superiore ai 25 anni, l’ingresso agevolato invece sarà di 5 euro per i cittadini dell’Unione europea di età compresa tra i 18 e i 25 anni e ai docenti delle scuole statali, ridotto di 9 euro per i soci FAI, Touring, Coop Alleanza 3.0, Archeoclub d’Italia, ingresso agevolato 9 euro per i gruppi di visitatori formati da oltre venti paganti. L’ingresso infine sarà gratuito per tutti i cittadini appartenenti all’Unione Europea, di età inferiore a 18 anni e per gli iscritti alla Libera Università per Adulti di Senigallia.

Accordo con la mostra Henri Cartier Bresson. Fotografo (Ancona, Mole Vanvitelliana, 8 marzo – 17 giugno 2018) In virtù dell’accordo tra Comune di Senigallia e Civita Mostre per tutti i possessori di un biglietto della mostra Robert Doisneau: le Temps Retrouvé sarà possibile accedere con biglietto a prezzo ridotto (8 euro) alla mostra Henri Cartier Bresson. Fotografo. Viceversa tutti i possessori del biglietto della mostra di Ancona potranno entrare con biglietto ridotto alla mostra senigalliese (6 euro) e Il Correggio ritrovato (4 euro) o a entrambe con il biglietto cumulativo (9 euro).