Centro Pagina - cronaca e attualità

Cultura

“Tu sei meraviglia”, un flash mob per dare il benvenuto al Festival Pergolesi Spontini – VIDEO

Con l'apertura di un cubo magico in piazza della Repubblica a Jesi si è dato il via alla ventesima edizione del Festival

Il cubo magico del flash mob per dare il via al Festival Pergolesi Spontini

JESI – Cos’è la meraviglia? È un pensiero che esce da una scatola, da un cubo magico posto al centro di una piazza affollata dove risuonano note, melodie e stupore. Con un’originale installazione/performance di una grande scatola magica che si apre lasciando fuoriuscire pensieri e frasi su come gli jesini intendono il senso della meraviglia e sulle melodie suonate dalla Time Machine ensemble, si è dato il via da piazza della Repubblica al ventesimo Festival Pergolesi Spontini. La rassegna, promossa dalla Fondazione Pergolesi Spontini con il sostegno della Regione Marche, inaugura ufficialmente domenica 6 settembre alle 21 al Teatro Pergolesi di Jesi con lo spettacolo multimediale “Rispondimi Bellezza” dedicato a Raffaello Sanzio con la partecipazione straordinaria di Neri Marcore’.

È appunto intorno al tema “Tu sei meraviglia” che la Fondazione Pergolesi Spontini, con il direttore Cristian Carrara, ha costruito un ricco cartellone di 13 spettacoli ed eventi, in scena fino al 4 ottobre. «La meraviglia è il tema attorno a cui abbiamo costruito questo ventesimo festival – dice il direttore artistico della Fondazione, Cristian Carrara – che inaugura con lo spettacolo dedicato a Raffaello Sanzio nel 500esimo anniversario della morte, con la voce di Neri Marcore’ e la poetica di Davide Rondoni.

“Tu sei meraviglia”, il flash mob in piazza della Repubblica

Spaziando tra i generi e musiche di varie epoche, con tanti appuntamenti anche per famiglie, avremo un particolare omaggio a John Lennon con la straordinaria cantante Sarah Jane Morris; poi le favole musicali e caccia al tesoro con musiche di Pergolesi; appuntamenti con la musica classica e jazz, col barocco e i Solisti Veneti; una full immersion nella fantasia con le favole animate e personaggi bizzarri come il Gruffalo’, la social-opera con “Ma Bohème” e tanti altri eventi. Il Festival si propone come un generatore di meraviglia, di magia, di bellezza, simboleggiato dalla grande installazione che resterà qui inpiazza della Repubblica e nel palcoscenico del Teatro Pergolesi, cuore della manifestazione. Il teatro è felicità ed è un posto sicuro, venite!», invita Carrara, mentre il direttore generale della Fondazione Pergolesi Spontini Lucia Chiatti parla della sua meraviglia, di questo senso di stupore e magia attorno a cui ruotano tutti gli spettacoli, per grandi e piccini, che in questo momento così difficile con le limitazioni del Covid e la paura della pandemia, sono invece una sana boccata d’aria e di gioia.

Lucia Chiatti direttore generale della Fondazione Pergolesi Spontini


“Tu sei meraviglia” è anche il tema della campagna di comunicazione/coinvolgimento che invita il pubblico ad esprimere la propria concezione di meraviglia: gli jesini hanno scritto dentro bigliettini il loro senso di meraviglia e le frasi compariranno, come per magia, dentro al grande cubo in piazza, idea della Premiata Fonderia Creativa. E visto che il teatro vive in città, in collaborazione con JesiCentro, la campagna di comunicazione si completa con altre interessanti iniziative: “Jesi Centro ti porta a Teatro”, grazie a cui i clienti che fanno shopping in uno dei negozi del centro storico aderenti possono ottenere uno sconto del 10% presso la biglietteria del Festival;“Le vetrine del Festival” in cui ogni negozio arreda la propria vetrina o bancone con dei cubi con il visual del Festival. Jesi risponde all’appello del Festival, ora tocca agli spettatori!