Cultura

«I tre mari» di Ancona, una mostra alla Pinacoteca Podesti. Cemak: «Io, nato di fronte al mare, scelgo ancora Senigallia»

I tre artisti, Carlo Cecchi, Leonardo Cemak e Francesco Colonnelli interpreteranno il mare ognuno a modo proprio. «Vi raccontiamo il mare per come lo vediamo»

Conero park in region of Marches

ANCONA – Verrà inaugurata oggi (venerdì 18 marzo) la suggestiva mostra dal titolo «I tre mari», alla Pinacoteca civica Podesti di vicolo Foschi 4, ad Ancona. L’appuntamento è per le 16.30. Il progetto, curato dall’Associazione culturale Galleria Papini, era previsto all’interno del pacchetto di Ancona Capitale della cultura 2022, ma ha comunque avuto un seguito, nonostante la vittoria di Procida sul capoluogo marchigiano.

I tre protagonisti dell’evento sono Leonardo Cemak, Carlo Cecchi e Francesco Colonnelli. La mostra espositiva, lo dicevamo, verrà inaugurata oggi alla presenza di una ristretta cerchia di persone. Alla cittadinanza, invece, aprirà domani, sabato 19 marzo.

Quadri, dipinti, illustrazioni, disegni e persino un video intorno al concetto del mare e al suo significato: «L’incontro, l’apertura, l’inclusione» e tanto altro, tra il blu delle onde di un immenso mare di arte.

Leonardo Cemak (repertorio)

«Questa era una delle iniziative nell’ambito della candidatura per Ancona a Capitale della cultura 2022. Nonostante poi abbia vinto Procida, l’iniziativa verrà comunque fatta, col sostegno del Comune di Ancona» – spiega uno dei protagonisti, il senigalliese Leonardo Cemak.

Cemak, illustratore e fumettista di lungo corso, vanta un invidiabile curriculum, fatto di collaborazioni coi più autorevoli e letti quotidiani italiani: da Repubblica a Panorama, passando per L’Unità. È autore di svariate campagne pubblicitarie e ha persino vinto il Premio di satira politica a Forte dei Marmi, nel 1998.

Un anno prima, nel 1997, la sua prima mostra, dedicata – come oggi – proprio al mare, suo tema abituale. La prima mostra la ricordo bene – evidenzia lui –. Si intitolava “Oceano Adriatico” e si è tenuta nel 1997, nei Chiostri di San Domenico a Reggio Emilia (a cura di Flavio Caroli). Ma Cemak, poi, nel corso della sua carriera, esporrà pure alla Pinacoteca civica di Ancona.

E allora torniamo all’evento di domani. Il percorso espositivo «I tre mari», alla Pinacoteca Podesti, sarà visitabile fino al 1° maggio 2022. Cosa sia per Cemak il mare lo spiega lui stesso: «Di fronte al mare ci sono nato e continuo a scegliere la spiaggia di velluto, a Senigallia. La spiaggia, ampia, selvaggia e con le dune è stata la prateria dell’infanzia, tra la Statale adriatica e il west. Il mare, l’acqua che culla e l’acqua che spaventa».

(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({});
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({});
La locandina della mostra, visitabile fino a maggio

«Il mare? Lo vedevo grande allora, io che ero piccolo. Era come un oceano adriatico in tempesta. Le madri, le mogli, le figlie dei pescatori rimanevano ore sulla spiaggia ad aspettare il loro ritorno. Figure nere ferme sul confine del mare, in attesa di un’altra, e ancora e ancora, salvezza dal naufragio».

E ancora: «Il mare – prosegue Cemak – è la mia montagna Sainte-Victoire, il mio campo di girasoli. Non vi invito ad immergervi nell’acqua del mare, vi invito a immergervi nella pittura».

L’artista, tra l’altro, è autore di diversi murales in giro per Ancona, come la danzatrice che getta via la mascherina in via degli Orefici. A breve, Cemak potrebbe realizzare qualcosa di ancora top secret al Porto. Si tratterebbe, molto probabilmente, di un’opera muraria per la città.

I tre artisti interpreteranno il mare ognuno a modo proprio: «Ancona ha il suo porto, la sua storia, fatta di civiltà antiche, di personaggi come Traiano e molti altri. Parleremo di una città aperta all’incontro con gli stranieri, con arrivi e partenze».

La mostra è visitabile negli orari di apertura della Pinacoteca. Per informazioni, 0712225047.

Ti potrebbero interessare