Aperditad’occhio, torna ad Ancona la stagione di teatro per ragazzi

Giunta alla 39esima edizione, la rassegna proporrà da ottobre ad aprile 18 titoli per un totale di 83 recite, tra il Teatrino del Piano e il Teatro Sperimentale

La presentazione della 39esima stagione di teatro per ragazzi ad Ancona
La presentazione della 39esima stagione di teatro per ragazzi ad Ancona

ANCONA – Diciotto titoli per un totale di 83 recite tra compagnie ospiti e spettacoli prodotti. Da fine ottobre ad aprile tornerà la stagione di Teatro Ragazzi 2019/2020 “Aperditad’occhio”, curata da Marche Teatro/Teatro del Canguro e giunta alla 39esima edizione. Due i filoni della rassegna: gli spettacoli aperti alle famiglie che andranno in scena nei fine settimana e quelli riservati alle scuole che si potranno vedere di mattina. La programmazione si dividerà tra il Teatrino del Piano e il Teatro Sperimentale.

«La stagione di teatro per ragazzi è storica – spiega Velia Papa, direttore di Marche Teatro – e come sempre è condotta dal Teatro del Canguro, specializzato nel teatro per l’infanzia. Due saranno i nuovi spettacoli prodotti da Marche Teatro: “Martino il rompiscatole” che aprirà il cartellone sabato 12 ottobre e “Guarda chi c’è!” che debutterà a gennaio».

«Siamo arrivati alla 39esima edizione consecutiva – spiega Lino Terra, direttore artistico del Teatro del Canguro – e la rassegna avrà due filoni. Ci saranno spettacoli per le famiglie, con i bambini che saranno accompagnati da genitori e nonni il sabato e la domenica pomeriggio, tra il teatro Sperimentale e il Teatrino del Piano. Quest’ultimo è diventato punto di riferimento per le famiglie e per i bambini che vivono un primo approccio con il teatro. L’altro filone riguarda gli spettacoli che andranno in scena la mattina per le scuole, da quelle dell’infanzia alla secondaria di primo grado».

Storie del bosco

Il cartellone si aprirà dunque sabato 12 ottobre alle ore 18 con il primo dei due nuovi spettacoli prodotti da Marche Teatro/Teatro del Canguro dal titolo “Martino il rompiscatole”, che racconterà la storia del volenteroso protagonista, non sempre apprezzato come meriterebbe per le sue impegnative “imprese”. Lo spettacolo sarà rappresentato il sabato (ore 18) e la domenica (ore 17) al Teatrino del Piano, spazio che ospiterà da ottobre fino a metà maggio in quasi tutti i fine settimana le otto produzioni tra novità e riprese del settore ragazzi di Marche Teatro, come sempre curate dal Teatro del Canguro. Dopo “Martino il rompiscatole” si proseguirà con “Ehi, ci sono anch’io!”, “Una piccola storia, “Guarda chi c’è!” seconda novità della stagione con debutto a gennaio, dove si racconteranno piccole storie di incontri e scontri, ”In punta di piedi”, “C’erano una volta”, “Le storie del bosco”, “La storia di Mimmo e Piccolo”. Queste due ultime produzioni sono proposte da diversi anni e sono anche le più rappresentate, perché pensate specificamente per i più piccoli.

La storia di Mimmo e Piccolo

In particolare quest’anno “La Storia di Mimmo e Piccolo” dal 16 ottobre all’11 dicembre sarà in tournée in 7 Comuni delle Marche: Corridonia, Mogliano, Esanatoglia, Arquata del Tronto, Ascoli Piceno, Acquasanta Terme e Castignano, sotto l’egida del Progetto Marche inVitaLo spettacolo dal vivo per la rinascita dal sisma, proposto e finanziato dalla Regione Marche con il contributo del MiBACT in collaborazione con il Consorzio Marche Spettacolo. «La scelta de “La Storia di Mimmo e Piccolo” è legata alla semplicità dell’allestimento – spiega Lino Terra – perché non tutti i Comuni sono dotati di teatri. Si tratta di uno spettacolo molto semplice, adatto anche ai bambini di tre anni, con una drammaturgia studiata in relazione a quello che è il modo di pensare e di vedere dei bambini. Nello spettacolo si lavora molto per associazioni di immagini e per associazioni di idee».

Oltre alla programmazione al Teatrino del Piano, la Stagione di Teatro Ragazzi di Ancona prevede quattro domeniche pomeriggio (ore 17) al Teatro Sperimentale con gli spettacoli delle compagnie ospiti, la prima delle quali, la marchigiana A.T.G.T.P. presenterà il 15 dicembre 2019 “Le avventure di Pulcino”. Seguiranno: il 5 gennaio 2020 “Racconto alla rovescia” di Claudio Milani, il 19 gennaio “I bestiolini” del disegnatore e autore Gek Tessaro, il 23 febbraio “Il piccolo clown”, della Compagnia dei Somari. Questi titoli, insieme a quelli di altre sei compagnie ospiti saranno rappresentati anche nel cartellone riservato alle scuole in mattinata accanto alle produzioni di Marche Teatro/ Teatro del Canguro.

L’attività prevede a partire da dicembre anche la consueta mini rassegna cinematograficaCinedomenica X Ragazzi” al Cinemuse (Ridotto del Teatro delle Muse), con tre film scelti che presenteranno aspetti originali rispetto al linguaggio usato e alle storie narrate. Il 29 dicembre “La strega Rossella e Bastoncino”, il 26 gennaio “Kirikù e la strega Karabà” e l’8 marzo “Earth – Un giorno straordinario”. Al Teatrino del Piano, infine, accanto alla programmazione degli spettacoli per i più piccoli, prenderanno il via nel mese di ottobre il laboratorio teatrale per ragazzi “C’è qualcosa di grande” con l’intento di fornire un primo avvicinamento al teatro attraverso l’utilizzo giocoso ma sempre disciplinato delle tecniche e dei ritmi teatrali, e gli incontri del “Il nostro teatro” con la partecipazione degli utenti del Centro Papa Giovanni XXIII.

“Il grande gioco” (Foto: Marco Tedeschi)

Presentata questa mattina anche la stagione dedicata ai ragazzi che andrà in scena al Teatro Ventidio Basso di Ascoli Piceno, promossa dal Comune di Ascoli Piceno con l’Amat, e il contributo di Regione Marche, MiBACT e il sostegno di Bim Tronto. Quattro appuntamenti per grandi e piccini, quattro splendide domeniche da ottobre a marzo per scoprire un mondo fantastico pieno di emozioni e divertimento. L’inaugurazione il 10 novembre sarà con “Nel castello di Barbablù” della compagnia Kuziba, un viaggio avventuroso dentro ciò che non si conosce di noi e del mondo che ci circonda. Il 15 dicembre i personaggi delle fiabe e dei racconti popolari, trascritti da Italo Calvino negli anni ’60 nella raccolta Fiabe italiane, e di quelle rivisitate e riscritte da Roberto Piumini, scrittore e autore tra i più conosciuti e amati dal giovane pubblico, prenderanno vita grazie alla voce intensa e dalle mille sfumature di Debora Mancini, attrice e musicista, che racconterà le loro vicende. Premio Speciale della Giuria del Festival International de Théâtre de Mont-Laurier – Canada 2019, il 12 gennaio arriverà in scena “Costellazioni. Pronti, partenza… spazio!” di Sosta Palmizi, uno spettacolo dedicato alla scoperta dell’Universo. La conclusione della rassegna il primo marzo sarà affidata a “Il grande gioco” di ATGTP, uno spettacolo che vedrà in scena lo storico attore del Teatro Pirata Silvano Fiordelmondo insieme a Fabio Spadoni, attore con sindrome di Down, in una storia che commuoverà e divertirà.

Abbonamenti a quattro spettacoli (27 euro, 13 euro ridotto fino a 14 anni) presso la biglietteria del teatro (0736 298770): da venerdì 18 ottobre a sabato 26 ottobre rinnovi, da martedì 29 ottobre vendita nuovi abbonamenti.