Centro Pagina - cronaca e attualità

Cultura

Senigallia ci prova: ecco la nuova stagione teatrale 2022

Cinque spettacoli nel cartellone appena presentato dall'amministrazione comunale, Amat e Compagnia della Rancia, più due show fuori abbonamenti: tutti i titoli e i protagonisti

Una scena di "Dimmi addio domenica", foto Ester Rieti
Una scena di "Dimmi addio domenica", foto Ester Rieti

SENIGALLIA – Presentato il cartellone per la stagione teatrale 2022 con cinque appuntamenti che vanno dal musical alla commedia e con grandi nomi di richiamo. Una rinnovata fiducia verso il mondo teatrale, le norme anti covid che permettono una capienza ottimale hanno portato dunque il Comune di Senigallia, l’Associazione Marchigiana Attività Teatrali (Amat) e la Compagnia della Rancia a non rimanere fermi ma a progettare un programma di rilievo per quanto riguarda il teatro La Fenice.

Si parte il 17 febbraio con “Paradiso XXXIII”, un progetto sperimentale con Elio Germano voce dei versi di Dante accompagnata dalla musica del compositore d’avanguardia Teho Teardo, con la regia visionaria di Simone Ferrari e Lulu Helbæk, che porterà a un’esperienza crossmediale e a una contaminazione di linguaggi tecnologici e teatrali.

Si prosegue il 25 febbraio con “Scusa sono in riunione… ti posso richiamare?”, un’attuale e acutissima commedia degli equivoci con Vanessa Incontrada e Gabriele Pignotta che incarnano la generazione dei quarantenni di oggi. 

Il 6 marzo è la volta del musical con la residenza di allestimento e l’anteprima nazionale di “Tutti parlano di Jamie”; lo spettacolo, tratto da una storia vera che ha conquistato spettatori in tutto il mondo, racconta la storia un adolescente lotta contro tutti i pregiudizi pur di realizzare il sogno di diventare una Drag Queen. 

Virginia Raffaele
Virginia Raffaele

Ad aprile doppio appuntamento, il 21 e il 22, con Virginia Raffaele, eclettica artista a tutto tondo, che torna al suo primo amore, il teatro, con uno spettacolo completamente nuovo Samusà per la regia di Federico Tiezzi.

Chiude la stagione, il 12 maggio, la Compagnia della Rancia con un titolo di Andrew Lloyd Webber, il re del musical internazionale autore di Cats e Jesus Christ Superstar: si tratta di “Dimmi addio domenica”, l’adattamento italiano di “Tell Me On a Sunday”, composto nel 1979 da Webber, con le liriche di Don Black. 

Per completare il cartellone ci sono due appuntamenti fuori abbonamento: il 1 aprile (inizialmente programmato il 1 gennaio e poi rinviato) un tributo dei Killer Queen alla band di Freddie Mercury, con oltre 25 anni di concerti, in Italia e in Europa; il 10 aprile con “Horizonte (Oltre il visibile)”, dove circo contemporaneo, danza e arti visive si mescolano per creare atmosfere oniriche. 

Dunque anche nel 2022 il teatro La Fenice di Senigallia si conferma protagonista della scena teatrale nazionale, con un cartellone di qualità nonostante l’incertezza del momento. «Stiamo vivendo un periodo ancora molto delicato, la pandemia ci impone comportamenti responsabili. Le sale sono tornate a completa capienza e questo ci consente di programmare gli eventi con rinnovata fiducia» hanno dichiarato Massimo Olivetti e Riccardo Pizzi, rispettivamente sindaco e assessore alla cultura del Comune di Senigallia. 

La campagna abbonamenti si aprirà il 27 gennaio, al botteghino del Teatro La Fenice, con la prelazione riservata agli abbonati della stagione 2019/20 per la riconferma del vecchio posto e si protrarrà fino al 5 febbraio. Dal 10 febbraio sarà possibile, invece, sottoscrivere i nuovi abbonamenti negli orari di apertura del botteghino o, grande novità di questa stagione, on line sul sito di vivaticket.com. Diverse le date di avvio della vendita dei singoli biglietti: dal 27 febbraio si potranno acquistare i biglietti per gli spettacoli fuori abbonamento, dal 14 febbraio i biglietti per lo spettacolo Paradiso XXXIII e dal 17 febbraio per tutti gli altri spettacoli in cartellone. Si ricorda agli spettatori che, secondo le normative attualmente in vigore, l’accesso in teatro è consentito solo in possesso del “Green Pass Rafforzato” e di mascherine di tipo FFP2.