Centro Pagina - cronaca e attualità

Cultura

Storia di Ena sbarca ad Arcevia

Ad inaugurare la prima stagione di prosa al Teatro Misa, uno spettacolo emotivamente forte, che colpisce dritti al cuore. Ha già conquistato Jesi, tanto che nelle biblioteche è introvabile il romanzo da cui è ispirata

Lucia Paolozzi in scena

ARCEVIA – La prima stagione di prosa al Teatro Misa di Arcevia inizia con “Storia di Ena”, sabato 4 marzo ore 21.15.

Una nuova produzione dell’Atgtp, che ha già avuto modo di far parlare di se visto lo straordinario successo raccolto con le scuole jesine. Performance per attrice solista di Lucia Palozzi per la regia di Gianfrancesco Mattioni. Tratta dal romanzo “Nel mare ci sono i coccodrilli” di Fabio Geda, introvabile nelle biblioteche jesine dopo il debutto dello spettacolo, è una storia vera a dir poco toccante e messa in scena con la sensibilità artistica di una grande attrice. Ena è un ragazzino afghano messo su un barcone dalla madre che lo manda in cerca di fortuna. Un viaggio tortuoso, con altri bambini, che li mette dinanzi alla morte ma anche alla consapevolezza che un mondo migliore c’è e ad esso si deve ambire.

Nel mare ci sono i coccodrilli? Cosa ne può sapere un bambino che potrebbe non rivedere più la sua famiglia, la sua terra, che in pochi giorni ha percorso più chilometri di chi viaggia una vita intera. Una storia speciale, una storia a lieto fine, che coinvolge e impressiona lo spettatore. Una riflessione sul rapporto con lo “straniero”, un altro punto di vista da cui guardare noi stessi, le nostre convinzioni, abitudini e stili di vita. Il Misa di Arcevia, riaperto dopo la ristrutturazione, scommette su uno spettacolo emotivamente forte, che colpisce dritti al cuore. Biglietti prenotabili da subito nella sede dell’Atgtp di via Mazzoleni a Jesi (dal lunedì al venerdì dalle ore 9.30 alle ore 12.30 – Tel. 0731 56590), on line su www.vivaticket.it oppure alla biglietteria del Teatro Misa (tel. 334 1684688) il giorno dello spettacolo dalle ore 20.