Centro Pagina - cronaca e attualità

Cultura

L’arte continua con gli spettacoli online di Marche Teatro. Per la musica Form Café presenta Stefan Milenkovich

Il territorio marchigiano pullula di eventi da seguire comodalmente sul divano di casa. Tra le inziaitive anche la raccolta "Nel Cuore delle Marche", firmata Anci: 32 opere di artisti locali pronte ad essere acquistate

Protein in "Border Tales" di Luca Silvestrini, foto di Jane Hobson

ANCONA – Dopo l’avvio dei Consulti Poetici, Marche Teatro apre MT Spazio on line/appuntamento con il teatro. Non un semplice archivio di registrazioni video, ma un vero e proprio appuntamento con eventi teatrali programmati, corredati da contributi inediti. Tra gli appuntamenti ci saranno spettacoli già presentati dal vivo o novità inedite.

Velia Papa, direttore di Marche Teatro

«Vogliamo condividere con gli spettatori la visione in rete di alcuni spettacoli  – spiega Velia Papa, direttore di Marche Teatro – per un tempo effimero, come avviene in teatro. Saranno visibili per una o più serate e poi scompariranno per restare impressi solo nella nostra memoria. Solo in alcuni casi resteranno visibili per un tempo più lungo. Il teatro è accadimento dal vivo e, se si traduce in immagini video, diventa inevitabilmente qualcos’altro: il più delle volte documento in altre, più rare, cinema. Gli appuntamenti saranno introdotti da uno speciale messaggio video, da parte degli artisti, dedicato al nostro pubblico».

Il primo appuntamento sarà giovedì 7 maggio alle ore 20 con “Border Tales” di Luca Silvestrini. Lo spettacolo sarà visibile gratuitamente dal 7 maggio alle ore 20 fino all’8 maggio alla stessa ora. Entrando nel sito www.marcheteatro.it alla pagina MT Spazio on line sarà possibile ascoltare il messaggio video di Luca Silvestrini, prima di collegarsi al sito https://www.theplace.org.uk/place-online-protein. In “Border Tales” la straordinaria compagnia inglese Protein diretta da Silvestrini guarda alla realtà britannica post-Brexit attraverso gli occhi di un cast internazionale e multiculturale che, con ironia e sguardo satirico, affronta il pensiero stereotipato, insito nella collettività, del migrante-outsider in contrapposizione al cittadino-bigotto. Lo spettacolo Border Tales è stato ospitato al Teatro delle Muse il 24 novembre 2017. 

Luca Silvestrini

«Sono molto legato a Marche Teatro e alle Muse – dichiara Luca Silvestrini – perché insieme, negli ultimi anni, abbiamo realizzato delle cose meravigliose. Ad esempio “FOOD Può contenere tracce di…” , spettacolo interattivo sul cibo, presentato alle Muse nel 2018 e l’anno scorso nell’ambito del festival Inteatro al Museo Archeologico. Ora i teatri, intesi come luoghi fisici, sono chiusi, ma c’è il teatro online, digitale. Per questo vi invito a vedere online il nostro spettacolo Border Tales, già presentato alle Muse nel 2017. Vi auguro una buona visione e vi abbraccio virtualmente. Speriamo di vederci presto, a fine ottobre, con il Piccolo Principe alle Muse».

Stefan Milenkovich

A Form Café ci sarà invece Stefan Milenkovich. Il programma settimanale di 20 minuti in diretta sulla pagina Facebook della Form e sul canale YouTube, giovedì 7 maggio, alle 18.30, si collegherà con Chicago per dialogare con il violinista serbo, idolo dei teatri italiani e star internazionale. Acclamatissimo dal pubblico internazionale e “adottato” da quello marchigiano, Stefan Milenkovich si è esibito a fine febbraio con l’Orchestra Filarmonica Marchigiana a Teramo e a Roma, e si apprestava ad effettuare una tournée nelle Marche (annullata per l’esplodere dell’emergenza sanitaria causata dal Covid-19) con cinque concerti dedicati a Ludwig van Beethoven, di cui si celebrano i 250 anni dalla nascita e a cui la Form ha dedicato la stagione sinfonica.

Giovedì, gli spettatori lo ritroveranno in diretta grazie ai social, intervistato dal direttore artistico Fabio Tiberi. Per il pubblico c’è la possibilità di interagire con il programma e scrivere le domande che riceveranno risposte nella seconda parte della trasmissione.

Nel frattempo anche la Mole non si è fermata e la piattaforma digitale Cultura Presente, ospitata sul sito de La Mole Ancona, ha già presentato quasi 100 contenuti culturali, spesso accompagnati da riflessioni legate allo strano tempo di isolamento, raccolte nella sezione “bulletin”. Cultura Presente mette a disposizione delle istituzioni culturali, dei musei, dei teatri, dei festival, degli operatori e delle associazioni uno spazio digitale, che ha lo scopo di continuare una programmazione di attività artistiche e culturali e dare voce a tanti per far sì che, anche a distanza, si senta la comunità, il legame.

Spazio poi alla solidarietà, grazie alla generosità di alcuni artisti che aiuterà tanti marchigiani. Anci Marche ha lanciato da qualche settimana la raccolta fondi “Nel cuore delle Marche” che potrà contare sul contributo del progettoIl cuore dell’arte per i comuni delle Marche, da un’idea di Casa Sponge di Pergola (PU), a favore delle famiglie residenti nei Comuni delle Marche che si trovano in uno stato improvviso d’indigenza. Alla raccolta fondi che vede coinvolti 32 artisti, di origini marchigiane o legati al territorio per lavoro o per affetto, con altrettante opere messe a disposizione, si aggiunge “Pensiero Manifesto”, opera collettiva realizzata da Chris Rocchegiani, Maria Loreta Pagnani, Mina Montelli, Roberto Montani, Samantha Capomasi, Stefania Andreoni, Stefano Baldassari e Tommaso Pigliapochi, che si unisce al coro degli artisti con la progettazione di un manifesto molto originale.

“Pensiero Manifesto”, Manifesto per Cambiare, Pensiero oltre il Covid-19, vera e propria dichiarazione d’intenti positiva sul futuro, recita così: «Necessariamente reclusi nelle nostre case e nei nostri pensieri, cerchiamo di trovare le parole per i nostri sentimenti; cerchiamo il senso delle nostre azioni di sempre, di oggi e di domani. Perché la consapevolezza che attraversa tutti è che questo tempo di crisi impone l’inizio di qualcosa di nuovo a livello personale e globale. Ci servirà lo stesso coraggio che guida ora chi sta affrontando l’emergenza, per tornare ad una vita piena per tutti».

Maurizio Mangialardi
Maurizio Mangialardi

«Come Anci Marche siamo lieti di contribuire alla realizzazione di questa iniziativa – dichiara Maurizio Mangialardi, Presidente Anci Marche – si tratta di un’ulteriore opportunità per raccogliere fondi, abbellendo la propria casa con un’opera d’arte. Tutto quello che verrà raccolto sarà ripartito ai comuni marchigiani in quota parte seguendo i criteri ministeriali». Gli artisti che hanno messo a disposizione una propria opera sono: Gianluigi Antonelli, Marco Bacoli, Angelo Bellobono, Daniele Bordoni, Luca Caimmi, Alessandra Carosi, Mario Consiglio, Matteo Costanzo, Fabrizio Cotognini, Annaclara Di Biase, Rocco Dubbini, Eva Frapiccini, Giovanni Gaggia, Alessandro Giampaoli, Renzo Marasca, Maria Carla Mattii, Nevio Mengacci, Maurizio Mercuri, Aischa Gianna Müller, Andrea Nacciarriti, Marta Palmieri, Enrico Pierotti, Filippo Riniolo, Chris Rocchegiani, Michele Alberto Sereni, Ivana Spinelli, Mona Lisa Tina, Cosimo Veneziano, Ricardo Aleador Venturi, Roberto Coda Zabetta, Davide Mancini Zanchi, Claudio Zorzi.

Le opere che, dall’inizio della raccolta fondi saranno progressivamente visibili sul sito di Casa Sponge www.spongeartecontemporanea.net, sono disponibili a partire da una base di prezzo simbolica di 250 euro, cifra minima richiesta per la donazione che, a discrezione dell’interessato, può essere incrementata. Per partecipare alla raccolta fondi è necessario inviare una mail all’indirizzo ilcuoredellarteperancimarche@gmail.com attenendosi alle specifiche indicate nel regolamento.