Centro Pagina - cronaca e attualità

Cultura

Macerata, sette concerti da gennaio ad aprile: torna la grande musica di camera di Appassionata

Prevista anche una residenza artistica a Villa Lauri. Ad aprire la stagione i Solisti Aquilanti che proporranno le Quattro stagioni di Vivaldi

Macerata, presentazione della stagione concertistica

MACERATA – Sette concerti da gennaio ad aprile al Lauro Rossi e la novità di una residenza artistica dedicata alla creatività musicale a Villa Lauri. La stagione concertistica di “Appassionata” non si ferma, ma rilancia perché, come ha detto l’assessore alla Cultura Katiuscia Cassetta, «Non possiamo fermarci e crediamo sia fondamentale, a maggior ragione in un periodo tanto complesso, sostenere il teatro e le iniziative di qualità che ospita, per questo invitiamo tutta la cittadinanza a venire al Lauro Rossi. Allo stesso tempo si tratta per l’amministrazione comunale di sostenere il mondo dei lavoratori dello spettacolo dal vivo. Inoltre, siamo al lavoro per tornare presto a proporre, insieme ad Appassionata, attività rivolte agli studenti, ai giovani, alle famiglie – non necessariamente già appassionati alla musica da camera -, con lo scopo di far loro recuperare quello che stanno perdendo per via del perdurare della pandemia».

Il cartellone

I concerti prenderanno il via venerdì (21 gennaio), alle 21, con un’orchestra da camera di altissimo profilo e illustre tradizione, I Solisti Aquilani, al Lauro Rossi con otto violinisti, fra i quali Daniele Orlando primo violino concertatore, tre viole, due violoncelli, un contrabbasso e un clavicembalo. Ospite abituale nelle più famose sale musicali del mondo, acclamata nel panorama internazionale, a Macerata esegue un programma entusiasmante: la serenata Eine Kleine Nacthmusik n.13 in sol maggiore K 525 (Piccola Serenata Notturna in italiano) di Wolfgang Amadeus Mozart, una delle pagine più amate ed eseguite, e Le quattro stagioni di Antonio Vivaldi.

Martedì 1 febbraio (ore 21), in occasione del Capodanno cinese, il genio del violinista Kevin Zhu, vincitore a soli 17 anni del primo premio al 55° Concorso Internazionale “Nicolò Paganini” di Genova, incontra il talento del pianista Federico Nicoletta, frequente partner delle prime parti di orchestre quali Teatro alla Scala e Santa Cecilia. Martedì 15 febbraio (ore 21) è la volta del Quartetto con piano Werther, vincitore del Premio “Abbiati” e del Premio “Farulli” nel 2020 e Terzo Premio al prestigioso Concorso Internazionale di Musica da Camera “Trio di Trieste”, che esegue musiche di Mahler, Schumann e Strauss. Lunedì 14 marzo (ore 21) si esibisce per la prima volta nelle Marche Julia Hagen, violoncellista che suonerà Schumann e Mendelssohn insieme ad Annika Treutler, considerata la migliore pianista tedesca under 30.

Martedì 22 marzo (ore 21) arriva al TLR una stella assoluta del pianismo mondiale, Arcadi Volodos. Russo di San Pietroburgo, famosissimo e celebrato virtuoso, a Macerata interpreta con maturità esecutiva, in modo intimo e riflessivo, un repertorio legato a Schubert e Schumann. Domenica 3 aprile (ore 18) è in programma il concerto del Quartetto Lyskamm, già stato in residenza artistica la scorsa estate nel maceratese, al teatro comunale di Treia, e presenta il frutto di quella esperienza in questo appuntamento al Lauro Rossi, che è l’unica data marchigiana del cartellone nazionale promosso dal Comitato Amur. L’ultimo appuntamento di questo ciclo di concerti è previsto per mercoledì 20 aprile (ore 21) con il duo Alina Ibragimova al violino e Samson Tsoy al pianoforte. Russa, solista straordinaria, Ibragimova ha talento e qualità da star di prima grandezza e, per la sua prima esibizione a Macerata, suona insieme al kazako Tsoy musiche di Bach, Šostakovič e Beethoven.

«Se, come ci auguriamo, avremo presto conferma da parte del Ministero – ha aggiunto il direttore organizzativo dei Concerti di Appassionata Andrea Trettaccone, che ha presentato la stagione insieme alla presidente Daniela Gasparrini e al direttore artistico David Taglioni – potremo proporre a Villa Lauri almeno tre settimane di residenze artistiche dedicate alla creatività musicale. Questo grazie alla collaborazione con l’Istituto Confucio, così come grazie alla collaborazione con l’Università di Macerata stiamo organizzando – in particolare, con le cattedre di tedesco della prof.ssa Scialdone e di russo con la prof.ssa La Rocca – incontri introduttivi ai concerti che mettano allo stesso tavolo musicisti, musicologici, traduttori, interpreti e scrittori, rivolti innanzi tutto agli studenti ma aperti alla cittadinanza. Ci sono progetti in cantiere anche con l’Accademia di Belle Arti, Anmig e altre realtà, come anche siamo in contatto con le scuole secondarie presenti in città per realizzare iniziative che coinvolgano i ragazzi. Al momento la situazione non lo consente, ma contiamo di riuscire in autunno».

Invariato anche per il 2022 il costo dei biglietti: intero 20 euro, ridotto 15, studenti 5. La biglietteria dei teatri in piazza Mazzini (0733-230735, boxoffice@sferisterio.it) è aperta da martedì a sabato dalle 9 alle 12 e dalle 17.30 alle 19.30, chiusa il lunedì e nei festivi. Il giorno dello spettacolo, un’ora prima dell’inizio del concerto, è attivo il botteghino al teatro Lauro Rossi. Prevendita online sul circuito Vivaticket.

© riproduzione riservata

Exit mobile version