Centro Pagina - cronaca e attualità

Cultura

Serra de’ Conti, poesie piccolissime tra vie e mura del paese: ecco il percorso per occhi vispi curato da NotteNera

Sono 10 le poesie di Gio Evan che abiteranno il centro storico del paese e che andranno a comporre le tappe di un percorso guidato da una mappa/cartolina. Un progetto innovativo, che attraversa il confine tra turismo e cultura

Illustrazione di Caterina Giuliana


SERRA DE’ CONTI- «Proponiamo questo dono in occasione delle imminenti festività a turisti e curiosi ma anche agli stessi cittadini, che potranno giocare a cercare e scoprire i piccoli, piccolissimi componimenti e con essi angoli poco noti di Serra de’ Conti. Nasce così di fatto un nuovo servizio stabile offerto all’ufficio turistico e alla promozione del territorio che mette al centro una relazione intima col contesto». A spiegarlo Sabrina Maggiore, direttrice artistica di NotteNera, associazione – e festival – di Serra de’ Conti.

Sono 10 le poesie firmate da Gio Evan che abiteranno il centro storico del paese e che andranno a comporre le tappe del Percorso poetico per occhi vispi!, progetto promosso da NotteNera, ideato da Sabrina Maggiori e sviluppato assieme alla cura di Carolina Mancini e Pierpaolo Vernuccio. Una cartolina/mappa illustrata da Caterina Giuliani guiderà l’esperienza di percorso degli aspiranti ricercatori nei preziosi luoghi del paese, dove, affinando lo sguardo e rendendolo vispo, abbandonando dispositivi e schermi, potranno scovare i componimenti. 

Il progetto sarà presentato mercoledì 22 dicembre in Consiglio Comunale – alla presenza del sindaco Letizia Perticaroli e dell’assessore alla Cultura Luca Bevilacqua -, dalla vice Presidente dell’associazione NotteNera, Silvana Irrera, e dalla direttrice artistica Sabrina Maggiori. Già dal giorno seguente, giovedì 23 dicembre, la mappa sarà ospitata dall’Ufficio Turistico del Comune di Serra de’ Conti: da qui prenderà avvio l’avventura  tra i vicoli, anche tra quelli più nascosti del borgo, alla ricerca delle piccole poesie.

Da sx: l’assessore alla Cultura di Serra de’ Conti, Luca Bevilacqua, la vice presidente di NotteNera, Silvana Irrera, la direttrice artistica Sabrina Maggiori, il presidente Bruno Massi e la sindaca di Serra de’ Conti, Letizia Petricaroli

Tra le vie e le mura di Serra de’ Conti, Gio Evan ha trascorso un periodo di residenza e di ricerca, dando vita ad alcuni componimenti poetici specifici per il paese. Le poesie più piccole del mondo, Percorso poetico per occhi vispi!, è un progetto nato dalla sinergia tra NotteNera, Tu Tenerezze urbane, Regione Marche, Comune e Assessorato alla Cultura di Serra de’ Conti

«La relazione con il territorio, la qualità dell’offerta culturale e la sua ricaduta sulla socialità, sulla comunità: questi sono gli ingredienti della collaborazione ormai pluriennale tra Comune e associazione NotteNera – racconta l’Assessore alla Cultura Luca Bevilacqua -. In questo periodo storico più che in altri abbiamo bisogno tutti di tanta bellezza. E, con questo progetto e con le preziose azioni messe in campo anche durante l’estate, mi sembra che di bellezza ne sia stata creata molta».

L’Ufficio turistico di Serra de’ Conti si trova all’interno del Museo delle Arti Monastiche, in via Armellini (per info 0731/871739). Durante le festività sarà aperto il 24 dicembre e il 31 dicembre solo il mattino (dalle 10:30 alle 12:30), nel pomeriggio il 1 gennaio (dalle 16:30 alle 19:30), tutto il giorno il 6 gennaio (10:30-12:30 e 16:30-19:30) e sarà chiuso a Natale.

Exit mobile version