Centro Pagina - cronaca e attualità

Cultura

Teatro ragazzi, incantesimi e fiabe nei prossimi due appuntamenti

Giovedì 1 novembre al Teatro Alfieri di Montemarciano va in scena lo spettacolo “Scuola di Magia” del Teatro Verde e domenica 4 novembre al Teatro Goldoni di Corinaldo “La storia di Pierino e il Lupo” del Tib Teatro

JESI – Prosegue con due spettacoli per bambini e famiglie la 35esima edizione della Stagione di Teatro Ragazzi organizzata dall’ATGTP in 10 teatri della provincia di Ancona.

Giovedì 1 novembre alle ore 17 l’appuntamento è al Teatro Alfieri di Montemarciano dove va in scena “Scuola di magia” della compagnia Teatro Verde di Roma. Lo spettacolo, di Andrea Calabretta don la regia di Emanuela La Torre, mostra una scuola di magia in cui si impara a usare incantesimi, a costruire oggetti magici, a diventare invisibili e a creare filtri potentissimi. Bisogna fare attenzione a non sbagliare, altrimenti si possono scatenare le forze della magia nera! Neanche a farlo apposta, è proprio ciò che accade ai due protagonisti, due maghetti pasticcioni. Comincerà un’avventura incredibile, tra mostri buffissimi e grandi incantesimi, tra atmosfere magiche e canzoni divertenti. Alla fine i nostri due eroi capiranno che nella vita ognuno ha suoi tempi per apprendere la magia (o altro) e che, come dice quello: “Se non hai ancora scoperto il tuo talento non vuol dire che non ne hai nessuno”.

Domenica 4 novembre ore 17 al Teatro Goldoni di Corinaldo va in scena un grande classico, “La storia di Pierino e il Lupo” del Tib Teatro. Cantastorie, musica, danza e immagini per raccontare la famosa opera di Prokofiev. Il fascino della composizione sta nella felice intuizione di far raccontare la storia con la musica, di fare di ogni strumento dell’orchestra un personaggio. Per questo gli attori raccontano la storia con i loro strumenti: la parola e il corpo, la danza e le immagini. Mentre la partitura musicale corre libera, nella straordinaria esecuzione di Claudio Abbado, prendono vita le storie di Pierino, l’oca, il gatto, il nonno, l’uccellino, e i cacciatori.

La rassegna proseguirà fino a maggio ad Arcevia, Jesi, Chiaravalle, Corinaldo, Maiolati Spontini, Montemarciano, Osimo, Ostra, Sassoferrato, Senigallia e Staffolo, con 30 spettacoli domenicali per famiglie e 70 recite dedicate alle scuole.

La stagione si avvale del sostegno del Ministero dei Beni delle Attività Culturali, della Regione Marche-Servizio Beni e Attività Culturali e dei Comuni che la ospitano. Collaborano Amat Associazione Marchigiana attività Teatrali, CMS Consorzio Marche Spettacolo, Fondazione Pergolesi Spontini, Teatro La Fenice di Senigallia, Teatro alla Panna, Teatro La Nuova Fenice di Osimo, Asso Azienda Speciale servizi Osimo, In-box, Casa dello spettatore, Festival dell’Educazione, UNIMA Union Internationale de la Marionette, ASSITEJ Associazione italiana di teatro per l’infanzia e la gioventù, Città Senza Muri, Lega Coop.

L’illustrazione della Stagione 2018-2019 è a cura di Costanza Strabbia.