Centro Pagina - cronaca e attualità

Cultura

Seconda edizione a Senigallia per il festival su Epicuro

Tre giornate di eventi e incontri nei giardini della scuola Pascoli per attualizzare il pensiero del filosofo greco sulla ricerca del benessere: ecco tutti gli ospiti

Il festival su Epicuro organizzato nel 2019 in piazza Roma a Senigallia
Il festival su Epicuro organizzato nel 2019 in piazza Roma a Senigallia

SENIGALLIA – Seconda edizione per il festival epicureo promosso dall’associazione culturale “Il Mondo di Epicuro”. Dal 23 al 25 luglio l’iniziativa porterà a Senigallia molti ospiti per parlare della loro passione, del loro interesse e anche dei loro studi verso questa corrente di pensiero nata dal filosofo greco Epicuro, ancora attuale e forse più di quanto ci si possa aspettare. La rassegna ha il titolo “Liberi come Epicuro” e si terrà nei giardini della scuola Pascoli, vicino piazza Saffi, dove gli spazi ampi permetteranno di osservare il distanziamento necessario per evitare contagi da covid. Tre giornate dedicate dunque alla filosofia e a uno dei suoi massimi esponenti che tendeva a raggiungere la pace interiore e una vita di benessere.

Com’è possibile attualizzare una filosofia, l’epicureismo, che si diffuse dal IV secolo a.C. fino al II secolo d.C.? Ce lo ha già dimostrato la scrittrice Angela Lombardo con “La vita dolce”, libro in cui sono riportati 15 consigli epicurei da seguire per vivere felici. Angela al festival ci parlerà proprio di “Esercizi di Carpe Diem per la vita di oggi”.

L’attualità del pensiero epicureo è inoltre dimostrata da Tiziana Di Fabio e Vincenzo Damiani, i due vincitori ex aequo del Premio NetoIP, primo premio dedicato al filosofo, come miglior tesi su Epicuro. Durante il festival avverrà la premiazione: sarà consegnato da Giacomo Di Napoli (titolare NetoIP), Saverio Zeni di ANSO (Associazione Nazionale Stampa Online) e Maurizio Mangialardi (Sindaco di Senigallia).

Molti altri ospiti ci accompagneranno durante queste tre giornate: dai ricercatori Gianluca Del Mastro, esperto dei papiri di Ercolano, e Jürgen Hammerstaedt, esperto dell’opera di Diogene di Enoanda; a Matteo “Barbasophia” Saudino, docente e youtuber che diffonde il sapere con le sue video-lezioni, fino a Daniele Piccinella, attore, ammiratore e amico di Luciano De Crescenzo.

Non si parlerà solo dell’Epicureismo, sarà infatti presente al festival anche la dottrina da sempre gli si è opposta con più forza, lo Stoicismo. Giulio Lucchetta e Selene I.S. Brumana porteranno questa corrente filosofica per avere un confronto e per avere un’ulteriore opportunità di arricchimento.

Il Festival non solo presenta Epicuro a Senigallia, ma presenta anche Senigallia agli Epicurei facendo conoscere le eccellenze artistiche senigalliesi. Quest’anno protagonista sarà la musica: saranno infatti presenti i cantanti Andrea Celidoni e il Campanile Group, composto da Giacomo Campanile, Giulio Chieruzzi e Achille Campanile, che ci accompagneranno durante il festival con delle canzoni dedicate allo stesso Epicuro.

Programma e orari QUI