Centro Pagina - cronaca e attualità

Cultura

Scrittrici leggono scrittrici

Una serata tutta al femminile quella di domani alla biblioteca di Moie. La figura della pittrice Artemisia Gentileschi raccontata dalla sapiente penna di Anna Banti. Per "Scrittori leggono scrittori" ci sarà la studiosa e filologa, Margherita Ghilardi

Un momento della rassegna dedicato a Umbero Eco

MOIE – Appuntamento tutto al femminile domani, ore 18, alla biblioteca La Fornace di Moie per “Scrittori leggono scrittori”.

“Artemisia” è il titolo del libro dedicato alla straordinaria figura della pittrice seicentesca Artemisia Gentileschi, che con l’arte rivendica la sua indipendenza. Un dialogo tra la pittrice e l’autrice, Anna Banti, scomparsa nel 1985, giornalista e saggista molto attenta alla condizione femminile, che con “Artemisia”, del 1947, ottenne il suo primo grande successo di critica e di pubblico. A condurre la serata la studiosa e filologa, Margherita Ghilardi. Vittima di uno stupro, Artemisia vive con il senso di colpa e trova nell’arte una boccata d’ossigeno. La Banti scriveva nel 2007 di Artemisia: «una delle prime donne che sostennero colle parole e colle opere il diritto al lavoro congeniale e a una parità di spirito fra i due sessi». Margherita Ghilardi, fiorentina, ha lavorato all’Archivio contemporaneo del Gabinetto “Vieusseux”. Ha al suo attivo saggi critici e la cura di numerosi testi (fra gli altri di Sibilla Aleramo, Giacomo Debenedetti, Emilio Cecchi, Cristina Campo e Gianna Manzini). Collabora a supplementi letterari e quotidiani, fra cui “Il Mattino”, “Repubblica” e “Alias” de “Il Manifesto”.

Ultimo incontro della rassegna organizzata dal comune di Maiolati Spontini, con il consigliere Sandro Grizi, e curata dagli intellettuali marchigiani Massimo Raffaeli e Francesco Scarabicchi, è giovedì 2 marzo, con il critico Silvio Perrella che presenterà “Guerre politiche” di Goffredo Parise, una serie di reportages anni sessanta dal Vietnam e dall’estremo Oriente.