Centro Pagina - cronaca e attualità

Cultura

RisorgiMarche, già sold out i nuovi concerti con Fabi, Brunori Sas, Raiz & Radicanto e Truppi

«Come da tradizione invitiamo a organizzare quella che ci piace definire ‘la giornata ideale’, grazie alla possibilità di consultare sul nostro sito una scheda informativa fornita dai Comuni relativa ai siti archeologici, ai musei, al dove mangiare, dove dormire e cosa visitare nel Comune che ospita l’evento» ha spiegato il direttore Tofoni

Un'immagine delle passate edizioni di RisorgiMarche

Nuovi concerti per il festival ideato da Neri Marcorè e diretto esecutivo da Giambattista Tofoni – che arriva così a 15 date -; è bastato l’annuncio per far esaurire in poche ore i posti disponibili di alcuni dei nuovi concerti previsti.

«Nonostante le note difficoltà legate al contenimento del Covid-19 – spiega Tofoni – il programma di questa quarta edizione si sta connotando per la varietà di proposte di altissimo livello, come nella tradizione del festival. Siamo orgogliosi che tantissimi artisti ci abbiano manifestato il desiderio di esserci e di condividere questa esperienza con il nostro pubblico, pur in una formula più contenuta».

Brunori Sas tornerà a duettare con Neri Marcorè il prossimo 5 agosto in piazza Vittorio Emanuele II a Caldarola mentre Niccolò Fabi sarà protagonista il 23 agosto all’Arena La Cava di Ripe San Ginesio. Nuovo appuntamento ancora con Giovanni Truppi, il 24 agosto al Parco Castello di Fiuminata. Tre concerti che sono stati annunciati e che in pochi minuti sono diventati sold out. Tra le nuove date anche quella che vedrà protagonista l’ex voce degli Almanegretta Raiz e i Radicanto: appuntamento il 31 agosto in piazzale degli Smeducci a San Severino.

«Quattro appuntamenti che rientrano in una visione d’insieme di un’edizione all’insegna della sperimentazione, con la partecipazione di artisti che hanno segnato la scena musicale italiana e non negli ultimi decenni. RisorgiMarche, infatti, era e resta un contenitore aperto, capace di miscelare i big della musica a talenti forse meno noti ma di sicuro e riconosciuto valore» ha aggiunto Tofoni.

«In occasione dei primi due appuntamenti di questa quarta edizione – ha continuato il direttore esecutivo – il popolo di RisorgiMarche ha saputo dare l’ennesima dimostrazione di serietà e rispetto delle regole. Si è consolidata un’attenzione nei nostri confronti che ci rende semplicemente orgogliosi: lo confermano i repentini sold out per i primi sette concerti presentati a inizio luglio e il grande interesse per i quattro appuntamenti di fine agosto in collaborazione con il Camerino Festival. Finora abbiamo visto file ordinate all’ingresso degli spettatori ai nostri concerti, con un costante mantenimento delle distanze di sicurezza, così come un’estrema comprensione delle disposizioni vigenti, sia durante il concerto che nella fase di uscita».

Il popolo di RisorgiMarche non ha fatto comunque mancare la propria vicinanza alle realtà dei comuni che hanno ospitati i concerti. «Come da tradizione invitiamo a organizzare quella che ci piace definire ‘la giornata ideale’, grazie alla possibilità di consultare sul nostro sito una scheda informativa fornita dai Comuni relativa ai siti archeologici, ai musei, al dove mangiare, dove dormire e cosa visitare nel Comune che ospita l’evento. È un messaggio che veicoliamo sin dalla genesi del festival e che viene costantemente recepito» ha spiegato Tofoni aggiungendo che nelle prossime settimane saranno annunciati nuovi concerti compresi quelli con le escursioni al tramonto e all’alba.