Ragazzi…all’opera!

Oltre 500 studenti delle scuole medie e superiori della provincia di Ancona al Teatro Pergolesi di Jesi

JESI – Sviluppare nei giovani la cultura musicale, educarli all’ascolto consapevole e stimolarli alla conoscenza del melodramma. Obiettivo fondamentale che la Fondazione Pergolesi Spontini persegue ormai da diversi anni lavorando insieme alle istituzioni scolastiche del territorio per una sempre più profonda azione di formazione culturale e di diffusione dell’opera lirica.

Nasce così “Ragazzi…all’Opera” che domani, mercoledì 1 febbraio, vedrà 500 ragazzi assistere al teatro Pergolesi di Jesi all’opera “La Traviata” di Verdi, titolo tra i più attesi del cartellone della Stagione Lirica di Tradizione. I ragazzi, provenienti dalle scuole secondarie di primo e di secondo grado della provincia di Ancona, hanno aderito a questo ambizioso percorso sotto la guida dell’esperta Elena Cervigni, che si chiuderà appunto con la partecipazione all’anteprima giovani a loro appositamente dedicata. Grazie a questo progetto, che da anni accompagna la Stagione Lirica, il Teatro Pergolesi può contare sulla crescita di un pubblico giovane e preparato.

Per la “La traviata”, sono tre le recite aperte al pubblico: la “prima” venerdì 3 febbraio 2017 alle ore 20.30 con repliche sabato 4 febbraio alle ore 20,30 e domenica 5 febbraio alle ore 16. Il nuovo allestimento della Fondazione Pergolesi Spontini è firmato nella regia di Franco Dragone, ed è diretto da Giuseppe Montesano, le scene sono di Benito Leonori, i costumi di Catherine Buyse Dian, assistente alla regia Michele Mangini. Suona l’Orchestra Sinfonica G. Rossini, il Coro è il Lirico Marchigiano “V. Bellini”. Nel ruolo di Violetta Valéry è Salome Jicia, per la serata del 4 febbraio, canta Nunzia De Falco. Alfredo Germont è Ivan Defabiani, Giorgio Germont è Giovanni Meoni, Flora Bervoix è Mariangela Marini, Annina è Teresa Stagno, Gastone Visconte di Létorières è Daniele Adriani, Il barone Douphol è Omar Kamata, Il marchese d’Obigny è Cuneyt Unsal, Il dottor Grenvil è Enrico Marchesini, Giuseppe è Alessandro Pucci, un domestico di Flora Massimiliano Fiorani, il commissionario è Franco Di Girolamo.