Centro Pagina - cronaca e attualità

Cultura

Ancona, Raffi infiamma il palco di Vasco Rossi. Chi è la giovane pesarese che canta il rock con gli XXEnergy

Ha 23 anni e apre i concerti di Vasco. Raffaella Pierattoni è di Pesaro e collabora con Roberto Casini. L'abbiamo intervistata

Gli XXEnergy ad Ancona aprono il concerto di Vasco Rossi

ANCONA – Ha infiammato il palco prima di Vasco. Ha fatto saltare il pubblico come solo una vera rocker sa fare. E si è presentata a chi ancora non la conosceva, per via della sua giovane età. Classe ’98 (è nata il 21 dicembre), lei è Raffi, marchigiana di Pesaro, ha 23 anni e vanta già un curriculum di tutto rispetto.

Ha aperto i concerti di Vasco Rossi a Bari (il 22 giugno) e ad Ancona (il 26). Ora chiuderà il tour del Blasco allo Stadio Olimpico di Torino, il 30 giugno.

Cinque brani da urlo, quelli della band capitanata da Raffi (sui social @raffiofficialraffi), all’anagrafe Raffaella Pierattoni. Il gruppo musicale XXEnergy è energia pura e non solo nel nome. Il 26 giugno allo stadio Del Conero il complesso ha reso l’aria ancora più frizzante grazie ai suoi brani.

Raffi, 23 anni, di Pesaro

«Stare sul palco di Vasco è stata un’esperienza unica e indimenticabile. È un sogno riuscire ad essere là sopra. Abbiamo iniziato il 22 giugno allo stadio di San Nicola con 60mila persone ed è lì che ho realizzato tutto» fa sapere la giovane artista, lanciata dal musicista, autore e produttore Roberto Casini, che ha firmato – tra l’altro – importanti collaborazioni con il Komandante. È stato infatti co-autore di Vasco Rossi in brani come Va bene, va bene così e Colpa del whisky.

Raffi ha cantato cinque canzoni per un pubblico in visibilio: Dopo di me, Per nessuno, Vivo senza te, Tu fai l’amante e io la diva, il cui autore è proprio Casini. Poi, è arrivato il momento di It’s my life di Bon Jovi. Intercettiamo la cantante insieme alla band fuori dai cancelli dello stadio, dopo il concerto. Con lei, ci sono Tommy Baldini e Diego Molari (chitarre), Andrea Vanzini (basso), Andrea Boido (tastiera) e Luca Giavon (batteria), tutti marchigiani.

A fare da colonna sonora a tutto questo, ovviamente, c’è il rock. Che ultimamente è molto in voga, soprattutto tra i giovanissimi. Tanti, domenica, ad Ancona, i bambini che applaudivano la giovane Raffi aspettando il rocker di Zocca. Saltava da un punto all’altro del palcoscenico come un animale da spettacolo in shorts neri e top. Un rock tinto di rosa, quello degli XXEnergy, visto che a capitanare la band non c’è un frontman, ma una frontwoman, una donna, Raffi.

Raffaella Pierattoni ha ottenuto il diploma al liceo classico di Pesaro e si è laureata alla triennale di Giurisprudenza, ad Urbino. «Nelle mie canzoni ci sono io – dice -. Con l’aiuto di Roberto Casini, che ringrazierò sempre, vogliamo sottolineare l’importanza di avere un’indipendenza, un’autonomia, una capacità decisionale, una voglia di dire e di fare senza avere problemi. Insomma, questi brani sono un inno all’indipendenza, all’essere donna e all’esprimere ciò che si vuole senza timore dei pregiudizi».

«Se seguivo Vasco da piccola? Beh, certo – sottolinea lei – chi non ha seguito la più grande rockstar di tutti i tempi almeno una volta nella vita? Quantomeno una delle sue canzoni sono parte della vita di tutti noi. E ai giovani che sognano la musica dico di essere sé stessi».  

Fuori dallo stadio, parla con alcuni fan che le chiedono se sia intimorita nell’esibirsi così, davanti a tutti: «Assolutamente no, cantare è tutto ciò che desidero» risponde lei. Grinta e determinazione, come solo una rockstar sa fare.  

Dopo di me è il nuovo singolo di Raffi: «È già disponibile su Spotify e il video è stato girato al mercato di Fano, un posto goliardico ma con una vena rock», proprio come le canzoni della 23enne. La presentazione, prevista per l’1 luglio, sarà allo Chalet di Fano. Una città, questa, che ospiterà Raffi pure il 7 luglio.