Centro Pagina - cronaca e attualità

Cultura

“Parlo Acqua”, aperta la Call per illustratori, grafici, disegnatori, creativi

Promossa all'interno del Festival Ka Nuovo Immaginario migrante, la giuria selezionerà 10 manifesti d'autore, per la composizione di una mostra itinerante collettiva. Ecco come partecipare

Illustrazione di Lisa Gelli

ANCONA- Una mostra collettiva itinerante, strumento di informazione, educazione e stupore attorno al tema dell’acqua: è questo l’obiettivo della Call internazionale “Parlo Acqua”, aperta il 22 aprile, in occasione della Giornata mondiale della terra, curata da Ka Nuovo Immaginario Migrante, col sostegno del Comune di Ancona – Assessorato alla Cultura, promosso da Water Grabbing Observatory (WGO) e da Pepe Lab, in collaborazione con Kilowatt, Festival Ratatà, Le Vanvere, Canicola edizioni e TU Tenerezze Urbane.

Illustratori, grafici, fumettisti, animatori, disegnatori e creativi avranno tempo fino al 22 maggio per partecipare alla chiamata e realizzare 10 manifesti d’autore. Le opere selezionate andranno a costruire una mostra itinerante che inaugurerà alla Mole di Ancona sabato 26 giugno, nel primo giorno del festival Ka Nuovo Immaginario migrante, e che si sposterà poi a Bologna all’interno di Resilienze Festival (9/12 settembre 2021) presso Le Serre dei Giardini. I 10 manifesti d’autore selezionati si affiancheranno alle opere di 6 affermati autori: Roberto Catani (animatore), Allegra Corbo (artista visiva), Marino Neri (fumettista), Claudia Palmarucci (illustratrice), Gio Pistone (artista visiva) e Stefano Ricci (disegnatore).

Le 10 opere saranno selezionate dalla giuria, composta da rappresentanti delle realtà promotrici dell’iniziativa, che compongono un quadro eterogeneo di sensibilità e competenze: Valeria Bochi e Sabrina Maggiori – Festival Ka, Marirosa Iannelli – WGO, Nicola Alessandrini e Lisa Gelli – Ratatà Festival, Lorenzo Burlando e Massimo Tiburli Marini – Kilowatt.

La Call “Parlo Acqua” nasce all’interno dell’edizione biennale del Festival Ka Nuovo Immaginario Migrante, dedicata al tema Terrestre, inteso come prospettiva complessa dove collocare la riflessione sulle migrazioni contemporanee. Per l’anno 2021 è stato scelto il tema dell’Acqua, come elemento che condiziona la vita di tutti gli esseri viventi del pianeta, ma anche come la più abbondante delle risorse scarse, la più vitale, mobile e preziosa.

Ad avviare questa riflessione sull’acqua come bene comune e risorsa preziosa, già lo scorso 22 marzo, in occasione della Giornata mondiale dell’Acqua, Ka ha curato un Talk internazionale sul tema, in collaborazione con Corto Dorico, Water Grabbing Observatory e Un ponte Per. A partecipare all’emozionante confronto, Marirosa Iannelli e Fausto Podavini (WGO), Matteo Giacchella (regista), Ismaeel Dawood (Policy Officer di Un ponte Per), Valeria Bochi e Sabrina Maggiori (Festival Ka). La Call “Parlo Acqua” si inserisce quindi in un ampio percorso di diffusione e ricerca, che proseguirà, il 26 e il 27 giugno, con il Festival Ka in presenza alla Mole di Ancona.