Centro Pagina - cronaca e attualità

Cultura

Natale senza cinema? Ecco le piattaforme digitali che fanno bene alle sale

Non tutte le piattaforme sono uguali: alcune, infatti, nate proprio in tempi di Covid, consentono di aiutare gli esercenti costretti a serrare le sale. Le due principali: MioCinema e #IoRestoInSala. Così si può sostenere il proprio cinema di fiducia

Le sorelle Macaluso
Immagine del film "Le sorelle Macaluso" (Foto: Teodora Film)

Il Natale al cinema è una tradizione italiana scavata nel tempo. Era il 4 dicembre 1949 quando il grande classico Il mago di Oz di Victor Fleming, con Judy Garland indimenticabile Dorothy, usciva nelle sale italiane. La commedia musicale Tutti insieme appassionatamente con Julie Andrews e Christopher Plummer debuttava in Italia il 30 dicembre 1965. La donna della domenica, giallo di Luigi Comencini tratto dal fortunato romanzo di Fruttero & Lucentini, esordiva il 23 dicembre 1975. Il 2 dicembre 1992 usciva il cartoon della Disney La bella e la bestia.

Una tradizione scavata nel tempo, che poi ha portato alla deriva – bonariamente parlando – dei cinepanettoni con il duo Boldi-De Sica. Una tradizione che quest’anno non si potrà ripetere. A seguito del Dpcm del 3 dicembre 2020,  i cinema rimarranno chiusi almeno fino al 15 gennaio 2021.

Con i cinema sprangati causa Covid, quest’anno i film di Natale si potranno vedere, oltre che in tv, solamente su piattaforme digitali in streaming (alla larga dalla pirateria: di questi tempi più che mai è importante sostenere l’industria del cinema). Ma non tutte le piattaforme sono uguali: ci sono infatti alcune piattaforme, nate proprio in tempi di coronavirus, che consentono di aiutare direttamente le sale cinematografiche chiuse. Le due principali sono MioCinema e #IoRestoInSala.

MioCinema, nata il 18 maggio, in settimane di lockdown, da un’idea di Lucky Red, Circuito Cinema e MyMovies, è una piattaforma digitale di film di qualità con al centro la sala cinematografica e il suo pubblico. Per vedere un film, si deve scegliere con cura il proprio cinema di fiducia, contribuendo così agli incassi di quella sala. Si possono vedere film on demand, ma anche promozioni esclusive con la propria sala, anteprime, contenuti originali, masterclass, dirette con i registi e gli attori.

Per Natale non poteva mancare su MioCinema la rassegna cinematografica Merry Cinema, per festeggiare il Natale all’insegna del cinema di qualità: presenta una selezione di commedie di qualità (a 3,90 euro l’una), dirette da registi come Wes Anderson, Steven Soderbergh, Ang Lee, Stephen Frears… Ecco quindi Moonrise Kingdom – Una fuga d’amore, La truffa dei Logan, Il banchetto di nozze, Florence

Per i film di nuova uscita il prezzo solitamente è quello che si paga al cinema, a volte anche qualcosa di meno: Il concorso di Philippa Lowthorpe è a 7,90 euro, Undine di Christian Petzold a 7,90, Le sorelle Macaluso di Emma Dante a 7,90, Non conosci Papicha! di Mounia Meddour a 7,90, Cosa sarà di Francesco Bruni a 4,90.

Kim Rossi Stuart nel film “Cosa sarà” (Foto: Fabio Bacci)

I cinema marchigiani che aderiscono a MioCinema sono: il Movieland Goldoni di Ancona, il Malatesta e il Politeama di Fano, il Multiplex Super 8 di Fermo, l’Italia di Macerata, il Solaris e il Loreto di Pesaro, il Gabbiano di Senigallia, il Nuovo Cinema Piceno di Ascoli Piceno, il Divina Provvidenza di Porta Potenza Picena, il Cinema Manzoni di Montegiorgio, il Cinema Lux di Urbania, il San Paolo di San Severino.

#IoRestoInSala invece, sorto poco dopo, il 26 maggio, è un circuito di sale cinematografiche virtuali di qualità: il cinema fisico propone anche sale digitali, con una programmazione cinematografica fruibile online, comodamente seduti sulla poltrona di casa. È nata dall’idea di un gruppo di esercenti con la collaborazione di un gruppo di distributori, immaginando un nuovo orizzonte per le sale cinematografiche e per la proposta legata ai film di qualità. Una proposta che difenda la cultura del cinema in sala e si proietti, al tempo stesso, nel futuro, anche attraverso il web.

Partendo quindi dal sito www.iorestoinsala.it o direttamente dal sito del proprio cinema preferito, si può scegliere il film e l’orario del film che si vuole vedere e acquistare il biglietto: si riceverà un codice e il link per accedere alla sala virtuale.

Nelle Marche aderisce a #IoRestoInSala il cinema Sala Artisti di Fermo. Tra i film ora disponibili il cartoon danese Dreambuilders – La fabbrica dei sogni di Kim Hagen Jensen a 4,90 euro, Buio di Emanuela Rossi a 5 euro, Gauguin – Viaggio a Tahiti di Édouard Deluc a 5,90, Il concorso di Philippa Lowthorpe a 7,90.

Dal sito del cinema fermano, l’auspicio da sottoscrivere, per tutti i cinema: ​«Seguiteci sul sito e sui social per avere aggiornamenti sulla riapertura e, soprattutto, rispettate le norme di protezione individuale contro il Covid: indossate la mascherina, lavatevi spesso le mani e rispettate la distanza interpersonale di 1 metro, proteggendo voi stessi, le persone a cui volete bene e tutte le persone con cui entrate in contatto. Solo così potremo tornare prima possibile alle nostre buone abitudini, compresa quella di andare al cinema. A presto!».