Centro Pagina - cronaca e attualità

Cultura

La pittura dell’anima di Alighiero Tenenti

Rimarrà aperta fino al prossimo 19 ottobre la personale dell'artista che espone nelle sale espositive al secondo piano di Palazzo Bisaccioni, in Piazza Colocci a Jesi

Una delle opere in mostra a Palazzo Bisaccioni

JESI – Volti, paesaggi su tela e su legno. La mostra di Alighiero Tenenti ospitata al secondo piano di Palazzo Bisaccioni è una sorpresa di colori, un tuffo nelle profondità dell’anima.

Un’opera di Alighiero Tenenti

“Il canto dell’anima”, questo il titolo dell’esposizione, è visitabile ad ingresso gratuito nelle sale espositive del palazzo di Piazza Colocci fino al prossimo 19 ottobre. È lo stesso Tenenti a spiegare la chiave di questa esposizione: «La pittura è musica visiva, forme che si affollano, lunga teoria di note che insieme affascinano la mia mente. Così, dopo una mia personale ed incredibile esperienza medianica, ho iniziato ad ascoltare con devozione questo “canto dell’anima” e capire i suoi messaggi per tradurli poi, in fantasie cromatiche che vengono chissà da dove. Ognuna di queste opere nasce da un’ispirazione medianica, da una forte emozione che rapisce tutto il mio essere».

 

Due opere di Alighiero Tenenti

Da anni al lavoro usando il colore, Alighiero Tenenti ha provato diverse tecniche pittoriche per interpretare la bellezza della natura: «Dopo anni di ricerche, ho scoperto “il canto dell’anima”: tutto nasce, cresce e si sviluppa da questa energia interna e sublime che l’uomo ha in sé».