Centro Pagina - cronaca e attualità

Cultura

Francesca Tilio in corsa al Premio FujiFilm con il progetto fotografico “Link / Love is a necessary knot”

Un nuovo riconoscimento per l'artista jesina Francesca Tilio, in questi giorni in mostra presso i sotterranei di Palazzo Bisaccioni di Jesi con le iconiche fotografie della serie "Girls for another planet"

"Link / Love is a necessary knot" di Francesca Tilio

JESI – Un nuovo, importante, riconoscimento per l’artista jesina Francesca Tilio, in questi giorni in mostra presso i sotterranei di Palazzo Bisaccioni di Jesi con le iconiche fotografie della serie “Girls for another planet” quale evento collaterale alla mostra itinerante “Free hugs. L’abbraccio a fumetti. Fotografa, regista, performer, scrittrice e comunicatrice, autrice di progetti spesso pubblicati sulle grandi testate internazionali, Francesca da anni indaga e rappresenta l’essere umano.

Tra i suoi ultimi lavori c’è “Link / Love is a necessary knot” (L’amore è un nodo necessario), un progetto sul potere dei legami sviluppato in un portfolio di 21 immagini a colori che ha avuto grande eco, anche mediatica, nei mesi del lock-down quando i legami affettivi sono stati messi a dura prova dalle chiusure e dalle distanze imposte per contenere l’emergenza pandemica. Questo progetto, che molti hanno ammirato alla Mole di Ancona nell’ottobre 2020 nell’ambito della mostra “Il tempo sospeso”, ha ottenuto pochi giorni fa, a Savignano sul Rubicone, il secondo premio al “30° Premio Portfolio Werther Colonna” nell’ambito del 30° SI Fest Savignano Immagini Festival, ottava tappa “Portfolio Italia” del prestigioso Premio FujiFilm.

Si tratta – spiega la giuria del Premio Werther Colonna – di «un progetto dove la chiave è il legame tra le persone. L’Autrice ritrae se stessa con qualcuno a cui vuole bene che a sua volta sceglie un’altra persona, per continuare in una catena imprevedibile che lega i soggetti in una specie di onda d’affetto. LINK è un progetto artistico sui legami, sull’amore universale. LINK nasce per sciogliere le paure, per mostrare che legati si è più forti, per raccontare la potenza di propagazione dell’amore tra esseri viventi. Annodarsi l’uno all’altro vuol dire scegliere di percorrere strade imprevedibili e meravigliose. LINK nasce per promuovere una civiltà fatta di relazioni positive e luminose. La sua bellezza risiede nello svolgimento misterioso e inatteso dei nostri legami. Sappiamo da chi parte ma non conosciamo i passaggi intermedi della nostra onda. Perché LINK potrebbe viaggiare nel mondo, attraversare oceani, continenti, classi sociali. Potrebbe non avere mai fine. Chi partecipa può scegliere di fotografarsi con una persona cara, un familiare, un amico, uno sconosciuto, un animale».

LE FOTO

Il progetto “Link / Love is a necessary knot” parteciperà alla finale Portfolio Italia Fujifilm, manifestazione promossa da FIAF e Fujifilm che attraverso una serie di tappe in tutto il paese vuole scoprire i migliori portfolio fotografici. I venti finalisti dell’evento avranno la possibilità di esporre le loro opere in una mostra nazionale presso il CIFA – Centro Italiano per la Fotografia d’Autore a Bibbiena (AR) a partire dal 27 novembre 2021.

Molti, in questi anni, i premi vinti da Francesca Tilio, tra cui il premio Camera d’Oro a Lens Based Art Show di Torino con il progetto di autoritratti ME² e la performance con parrucche per sole donne. Nel 2013 l’artista ha debuttato con il Pink Project, il suo lavoro più personale, ne hanno parlano le grandi testate italiane. Pink Project è testimonial della campagna nastro rosa della LILT 2019 (Lega Italiana Lotta ai Tumori) ed è mostra itinerante per la raccolta fondi a favore della lotta al cancro al seno. Uno dei racconti contenuti nel suo primo libro Le femmine sono numeri dispari uscito per Erga edizioni, 9 racconti x 9 pezzi musicali x 9 fotografie scattate da lei, è diventato anche un film dal titolo Vicini (Rai Cinema). Dal 2019 Francesca Tilio è rappresentata dall’agenzia fotografica LUZ di Milano.