Centro Pagina - cronaca e attualità

Cultura

Le foto dell’anconetano Daniele Duca in mostra a Milano

Sono esposte dal 13 dicembre al 2 febbraio presso la galleria Still Fotografia. "La sua è un’opera silente che prevede l’uso di elementi capaci di diventare nature morte contemporanee"

Il fotografo anconetano Daniele Duca espone i suoi scatti a Milano, dal 13 dicembre 2019 al 2 febbraio 2020, nella mostra Da vicino, presso la galleria Still Fotografia (via Zamenhof 11).

L’esposizione, curata da Denis Curti, rappresenta una sintesi della sua poetica definita attraverso uno sguardo che, grazie alla passione per il bianco e nero, cerca di farci riflettere, proponendo la fascinazione del dubbio e dell’ambiguità.

“Gli oggetti di Daniele Duca vivono di una sintesi assoluta, persi in uno spazio indefinito e privi della loro dimensione letterale, in funzione di un processo in cui la luce tutto sembra trasformare sul piano fotografico” scrive il curatore Curti. “La sua è un’opera silente che prevede l’uso di elementi capaci di diventare nature morte contemporanee“.

Classe 1967, Duca si dedica da sempre ad immagini e advertising. Da oltre 25 anni si occupa di fotografia per un’importante casa farmaceutiche italiana, portando intanto avanti le sue ricerche personali, oggi raccolte in cinque sezioni: Estensione, Moto Contrario, Proximity, Pasta e Amanti Piccanti, già pubblicate come monografie da Alinari.

Tra i riconoscimenti conseguiti, la nomina ad Accademico dei Georgofili di Firenze e la vittoria della 22^ Biennale Internazionale dell’umorismo nell’Arte.